In questi giorni il PD ha costituito i gruppi di lavoro, suddivisi per aree tematiche, per la preparazione del programma amministrativo, in vista delle elezioni comunali del prossimo anno.
Tutti al lavoro, quindi, per la nuova compagine e le idee per la rinascita del “capoluogo” casentinese.Insieme a LUISA CIABATTI, nuovo Segretario del PD Bibbienese, gli iscritti hanno iniziato a lavorare alla bozza di programma, bozza attorno a cui ricostruire un gruppo di cittadini coeso e costruttivo. Dopo questa fase il PD Bibbienese, sulla base del lavoro svolto, si attiverà per il confronto con i cittadini, con le associazioni culturali e sociali, con le attività imprenditoriali, le associazioni di categoria, i centri abitati, la scuola, etc. in modo da analizzare e valutare le idee programmatiche con il territorio, così da arrivare ad un programma ampiamente condiviso per le elezioni 2019.

Solo dopo questa fase potremo arrivare, dice la Segretaria Luisa, a parlare di Candidati per le elezioni 2019. Per sfatare notizie senza un fondamento di verità, oggi l’unico nome su cui il PD conta è quello del suo Segretario.

Allo stesso tempo l’Unione Comunale di Bibbiena avvierà una consultazione con i Circoli del PD casentinese, le amministrazioni locali ed i Sindaci di centro sinistra, in modo da contribuire fattivamente alla costruzione del nuovo Coordinamento Territoriale Casentinese, affinché il programma elettorale abbia una forte condivisione e siano univoche le risposte ai problemi della vallata.

Il programma del PD non si sottrarrà certo ad affrontare problemi come l’IMMIGRAZIONE, la SANITA’ e il SOCIALE, con le problematiche legate all’invecchiamento della popolazione.
Lo faremo però senza slogan o messaggini su twitter, ma con l’analisi tipica della cultura di sinistra. Un’amministrazione deve armonizzare le caratteristiche di un territorio con le esigenze sociali della collettività che ci vive, per questo intendiamo realizzare una fotografia dello stato attuale che ci permetta di elaborare un progetto di grande visione e respiro.

Questo impegno, che ci vedrà concentrati per i prossimi mesi, sicuramente riuscirà a raggiungere l’obiettivo di vederci tutti uniti per uno scopo comune.
La stesura del programma terrà conto anche delle tematiche referendarie, che smaschereranno le ambizioni personali, separandole da strategie collettive.

Abbiamo davanti una grande sfida, ma siamo pronti per tornare a governare Palazzo Niccolini … lavori permettendo ovviamente …

PD – Circolo di Bibbiena