di Melissa Frulloni – Anche sul Casentino le giornate iniziano ad accorciarsi e a farsi più ventose. La domenica si riinizia a passarla in famiglia, con il classico pranzo che ci eravamo risparmiati in questi caldissimi mesi estivi. Con l’autunno tornano anche le buone vecchie abitudini tutte italiane (e ovviamente anche casentinesi!). Immancabile il babbo bloccato in casa, sul divano fino alle 5 del pomeriggio per vedere la partita della squadra del cuore o il nonno e il fidanzato che escono di casa subito dopo pranzo per andare allo stadio a vedere giocare le nostre squadre, quelle di paese, dove il centrocampista ha il bar in piazza e l’attaccante vi lavora a fianco in ufficio. Come in ogni piccola realtà anche in Casentino il calcio dilettantistico è un mondo che affascina tutti e riesce a tenere tanti incollati alla squadra del proprio paese. Si ride, si piange, ci si arrabbia e i derby fanno ancora sognare grandi e piccini sugli spalti delle tribune casentinesi.

Questo anno il calcio mercato nostrano ha cambiato diverse carte (e giocatori) in tavola per molte squadre di vallata, ma in particolare un’interessante novità, che riguarda l’assetto della società sportiva, arriva dall’A.S.D Soci Casentino, dove Chiara Canaccini (nella foto), Marketing Communication Manager dell’azienda CEG, ricoprirà il ruolo di vice presidente, dimostrando da subito grande entusiasmo ed emozione per l’ingresso nella famiglia bianco verde: “Ringrazio il presidente Marco Fini per avermi coinvolto in questo progetto, ho accettato di buon grado per il rapporto di amicizia che mi lega alla società. Sono qui per dare un aiuto in merito a quelle che sono le mie competenze, si tratta della mia prima esperienza a livello calcistico, anche se è sempre stata la mia passione sin da bambina…”

SOCI Chiara

Chiara è sempre stata affascinata dal calcio dilettantistico locale, seguendo soprattutto i risultati e le partite delle squadre aretine e del basso Casentino. Con il suo ingresso nella società è entrata a far parte di quella ristretta cerchia di donne che occupano una posizione di rilievo in un mondo prettamente maschile, fatto per gli uomini e dedicato agli uomini. In Casentino è sicuramente l’unico vice presidente donna, ma anche uscendo dalla vallata e dando uno sguardo al calcio professionistico sono davvero pochi i nomi femminili che vengono in mente; sicuramente uno tra tutti è quello di Barbara Berlusconi.

“Ho preso questo impegno davvero con grande serietà. Cercherò di seguire la squadra ogni Domenica. Intanto mi sono adoperata a seguirli prima che inizi il campionato nella preparazione, allenamenti e durante le amichevoli. Di tanto in tanto capita che porti con me mia figlia e per noi é diventato un modo alternativo di passare la domenica e goderci un po’ di tempo insieme, anche se lei mi continua a ripetere che il calcio non le piace e che il suo sogno è fare la ballerina…”

Chiara ha un obiettivo ben preciso; vincere il campionato, pretendendo il massimo dai giocatori e dandogli anche qualche strigliata se serve, per farli tornare sulla strada che punta alla vittoria. L’immagine della squadra deve essere vincente e Chiara è decisa a portare avanti il ruolo che le è stato affidato con serietà ed impegno proprio per raggiungere questo obiettivo. Tra i suoi progetti c’è anche quello di apportare delle migliorie allo stadio di Soci, ma ovviamente tutto dipenderà dai ragazzi e da quanto si impegneranno per la squadra e per il campionato.

“In questo percorso mi affiancherà Andrea Lauri, direttore sportivo, che mi aiuterà proprio a colmare le mie lacune tecniche che non posso non ammettere di avere. Io sono una bibbienese convinta, ma mio babbo ha sempre avuto una grande passione per il Soci dove è cresciuto e dove da giovane ha anche giocato. Lui ci tiene davvero molto a questa squadra e per questo ho deciso di andare oltre il campanilismo che troppo spesso serpeggia persino tra abitanti (come in questo caso) dello stesso comune. Mi impegnerò davvero per far sì che la squadra raggiunga degli ottimi risultati. Comunque spero che anche il Bibbiena abbia successo nel prossimo campionato. Siamo in categorie diverse, quindi possono anche vincere…” (Ride).

Il “rosa” ha fatto il suo ingresso nel calcio dilettantistico casentinese, anche se parlando con Chiara ci rendiamo conto che i colori tipicamente femminili sono solo una sfumatura del suo carattere forte e deciso che ci auguriamo porti in alto la squadra e la società in vista di un futuro… da presidente!

(tratto da CASENTINO2000 | n. 287 | Ottobre 2017)