A Pratovecchio venerdì 7 dicembre, ore 21.15, al Teatro degli Antei,
prosegue la stagione teatrale del Comune di Pratovecchio con lo spettacolo Romeo e Giulietta, di William Shakespeare, tradotto e adattato da Francesco Piccolini. Regia di Tonio de Nitto, con Lea Barletti, Dario Cadei, Ippolito Chiarello, Angela de Gaetano, Filippo Paolasini, Luca Pastore e Fabio Tinella. La produzione è della Factory Compagnia Transadriatica.

La piace riprende la nota tragedia shakespeariana e la riporta, con un atto audace e coraggioso, ad una traduzione e ad una ricostruzione in chiave moderna. Si tratta di una messa in scena fatta da giovani attori di alto livello professionale che si rivolge anche e soprattutto ai giovani. Perché Giulietta e Romeo è, sempre e comunque, una storia di giovani. È la più bella storia d’amore mai raccontata, la più poetica, ma è anche la più terribile: una vicenda che parla dell’amore e dell’odio, della speranza e della tragedia.

Romeo e Giulietta parla un linguaggio eterno e affronta questioni eterni;
nella messa in scena che si propone, accanto al tema dell’amore, particolare luce viene posta al tema del conflitto generazionale e dell’incapacità di comunicare e di comprendersi. La tragica vicenda dei due giovani amanti pone con forza l’imprescindibile necessità, personale e sociale, di riannodare tra genitori e figli quel filo che, pur attraverso incomprensioni e contrasti, sa e può riunire le generazioni di ieri a quelle di oggi.

Per maggiori informazioni