fbpx
6.4 C
Casentino
lunedì, 28 Novembre 2022

I più letti

28 GENNAIO: il dovere di esserci!

Sabato prossimo, 28 gennaio alle ore 9.30, a Spazio Reale, in via di San Donnino 4 a Campi Bisenzio, andrà in scena l’autocelebrazione della Giunta regionale e del PD toscano ad un anno dall’avvio di quella che, secondo i promotori, dovrebbe essere una riforma del sistema sanitario regionale. Il copione e classico con l’assessore alla salute che introdurrà l’evento e poi tavoli tematici di confronto su praticamente tutto, a numero chiuso, riservati ai primi 500 che si saranno iscritti (e scommettiamo che sono già tutti esauriti…). Questo accadrà all’interno, al caldo e con il “Light lunch” di rito alle 13.00.

Nella stessa data, nello stesso luogo, alla stessa ora i Cittadini, i Comitati dei Servizi Pubblici, le Associazioni, i Partiti, i Movimenti organizzeranno una Manifestazione ed un Presidio per testimoniare la loro netta contrarietà e la loro disapprovazione con una azione di protesta e contestazione.

D’altra parte quello che le nuove norme sulla sanità stanno producendo è sotto gli occhi di tutti e anche in Casentino ne sappiamo qualcosa, anzi probabilmente molto, molto di più. Il cartello che invita le partorienti a non fermarsi a Bibbiena, ma andare in gran fretta ad Arezzo è solo l’ultima presa per i fondelli per questo territorio promossa da Regione e ASL e avvallata, senza battere ciglio, dai silenti sindaci della vallata.

Ci sono allora tutti i motivi per essere presenti alla manifestazione di sabato, anche per ribadire che i cittadini non hanno dimenticato lo scippo dello scorso anno, quando è stato fatto di tutto per insabbiare la possibilità di tenere un referendum, richiesto da 55.000 firmatari, che avrebbe di fatto asfaltato la pessima legge di Rossi e soci. La nuova raccolta di firme non ha raggiunto lo stesso obiettivo, ma la determinazione, la voglia di farsi sentire e di difendere il diritto alla salute per tutti non sono certo venuti meno.

La convocazione di questa manifestazione e le tante adesioni che già ci sono state sono la dimostrazione che la Toscana è intenzionata a lottare e a non rimanere in silenzio. Di fronte poi ad una iniziativa come quella promossa dalla Regione, un’autocelebrazione che ci fa ricordare tempi passati di cui nessuno ha nostalgia, diventa ancora più forte il sentimento di “Rivolta”.

Esserci sabato è un dovere per tutti!

 

Ecco l’elenco, aggiornato ad oggi, delle adesioni e partecipazioni che sono previste:

Gruppi Consiglio Regionale di SI Toscana e M5S

Comitato Sanità Toscana, Comitato Sanità Arezzo, Osservatorio Sanità Pistoiese, Comitato Salute del Casentino, Comitato Salute di Massa-Carrara, Comitato Sanità Versilia, Comitato Sanità Cecina

Comitato Acqua Pubblica di Pistoia/Valdinievole e Arezzo

Sindaco di Montevarchi

PCI, Federazione PCI Arezzo e di Grosseto

Alternativa L. Città Metropolitana di Firenze

Partito dei CARC

Partito RC Toscana, PRC di Firenze, Pisa e Arezzo

Lista Tsipras

Meetup Lungomonte Pisano 5S, Meetup Arezzo, Meetup Pisa

Cobas, CUB, USB, FSI

28gennaio

Ultimi articoli