fbpx
14.3 C
Casentino
mercoledì, 22 Settembre 2021

I più letti

A Bibbiena Fotoconfronti e Biennale Giovani Fotografi Italiani

COMUNICATO – La FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche – associazione senza fini di lucro che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia su tutto il territorio nazionale – annuncia un appuntamento fotografico da non perdere: i prossimi 17, 18 e 19 settembre Bibbiena e il CIFA – Centro Fotografico della Fotografia d’Autore – ospiteranno la 22a edizione di Fotoconfronti, la 9a tappa della XVIII edizione di “Portfolio Italia – Gran Premio Fujifilm” e la 7a Biennale dei Giovani Fotografi Italiani, il concorso fotografico dedicato ai giovani under 30 organizzato dal CIFA in collaborazione con il Club Fotografico Avis Bibbiena EFI.

La Biennale avrebbe dovuto tenersi un anno fa, ma, come tantissime manifestazioni aperte al pubblico, è stata rimandata ad un momento che permettesse il suo svolgersi pressoché regolare.

Come nelle precedenti edizioni, due sono le caratteristiche che contraddistinguono questa manifestazione da altre simili rivolte ai giovani: la prima è che l’invito alla partecipazione è rivolto sia a singoli autori indipendenti che alle scuole d’arte e fotografia, con la particolarità che queste si presentano con lavori di singoli allievi collettivamente coordinati e indirizzati da un proprio docente.

La seconda è che gli autori sono invitati a pensare il prodotto finale della propria creazione, la sua esposizione al pubblico, in modo tale che tenga conto delle possibilità e dei limiti di uno spazio a disposizione, nel caso specifico, una delle celle che compongono il Centro Italiano della Fotografia d’Autore. Questa autonomia e responsabilità dell’autore nei confronti della presentazione della propria opera al pubblico assume anche un preciso contenuto formativo in quanto lo impegna a concepire il lavoro in modo completo dalla parte ideativa fino a quella espositiva.

Il tema della 7a edizione della Biennale è “IN VIAGGIO. Tragitti del corpo, percorsi della mente”. La pandemia era da poco scoppiata e si cominciava a percepire ciò che ci stava accadendo quando fu annunciato il tema di quest’edizione, che pur delimitando in modo specifico l’argomento, lasciava agli autori un’ampia libertà interpretativa: In viaggio, tragitti del corpo e percorsi della mente. È molto probabile che le restrizioni alle libertà di movimento e le conseguenze psicologiche imposte in questo periodo, ma anche l’allusione nell’enunciazione del tema ad altri tipi di itinerari, abbiano contribuito a indirizzare il modo di affrontare l’argomento da parte degli autori. L’idea di viaggio, comunemente associata allo spostamento da un luogo fisico ad un altro, è stata interpretata dai nostri giovani in modo più ampio. Sono andati oltre, applicando ai contenuti dei propri lavori una concezione del viaggio metaforica, interiore, concettuale, immaginata, attenta ai problemi del pianeta e alle conseguenze della tecnologia. Una caratteristica di tutti i lavori è la loro complessità.

Si sta consolidando la tendenza ad un uso della fotografia slegato dai vecchi schemi. La fisicità del processo di produzione, la centralità dello scatto come prelievo e interpretazione di una porzione del reale per diventarne rappresentazione, la bidimensionalità dell’opera e dell’insieme delle singole immagini concepite per essere viste come oggetti, ognuno con una propria autonomia visiva, la narrazione lineare e la sequenza temporale, sono tutti elementi che, pur se presenti in questi lavori, non ne sono più la base espressiva. Al loro interno troviamo discontinuità stilistiche certamente volute dall’autore per sottolineare i diversi modi e i diversi punti di vista con cui si può mettere l’accento su un particolare visivo. In questo modo i frammenti di visione proposti assumono una forza espressiva propria, una carica concettuale ed evocativa che permettono all’osservatore di entrare nel profondo del lavoro e allo stesso tempo di crearne proprie suggestioni e percorsi personali.

Venerdì 17 settembre alle ore 20.00 verranno inaugurate al CIFA le mostre fotografiche della 7a Biennale dei Giovani Fotografi Italiani; le mostre allestite presso Palazzo Ferri, Galleria Parentesi, cortile e giardino del CIFA, rimarranno poi aperte fino a domenica 14 novembre 2021.

Nel weekend si terrà anche la nona tappa della XVIII edizione di “Portfolio Italia – Gran Premio Fujifilm”, la manifestazione fotografica itinerante che, attraverso una serie di tappe in tutta Italia, da maggio ad ottobre, va alla ricerca dei portfolio fotografici più apprezzati nel nostro territorio, raccogliendo ventidue finalisti i cui lavori saranno poi esposti in una mostra nazionale presso il CIFA – Centro Italiano per la Fotografia d’Autore a Bibbiena (AR).

Il progetto è promosso e sostenuto, nell’ambito del bando “Strategia Fotografia 2020”, dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e, anche quest’anno, vede come partner esclusivo FUJIFILM Italia.

La nona Tappa di “Portfolio Italia – Gran Premio Fujifilm”, il “22° Fotoconfronti” di Bibbiena (AR) si svolgerà in presenza, sabato 18 settembre e domenica 19 settembre 2021.

La Selezione sarà a tema libero e i Portfolio presentati non saranno soggetti ad alcuna limitazione, né per quanto concerne il numero d’immagini, né per il formato delle stesse.

I Lettori di questa nona Tappa di Portfolio Italia 2021 sono: MASSIMO AGUS, Docente presso la LABA di Firenze; ANIELLO BARONE Docente presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli; LEONELLO BERTOLUCCI, Docente presso l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano; SILVANO BICOCCHI, Direttore Dipartimento Cultura FIAF; MICHELA FABBROCINO, Docente presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce; VIRGILIO FIDANZA, Docente presso la LABA di Brescia; CLAUDIA IOAN, Direttore Dipartimento Didattica FIAF; FULVIO MERLAK, Presidente d’Onore FIAF, Direttore Dipartimento Manifestazioni FIAF; CRISTINA PAGLIONICO, Direttrice Responsabile FOTOIT; ISABELLA THOLOZAN. Docente FIAF e Capo Redattrice Fotoit.

La premiazione avrà luogo domenica 19 settembre alle ore 16.30. I primi due lavori classificati avranno diritto a partecipare alla selezione finale di “Portfolio Italia – Gran Premio Fujifilm”.

Tutti i portfolio premiati nel corso del circuito saranno esposti a Bibbiena (AR) presso il CIFA – Centro Italiano della Fotografia d’Autore. La mostra sarà inaugurata sabato 27 novembre 2021. Gli Autori dei portfolio premiati saranno inoltre invitati a partecipare al galà di chiusura della manifestazione che si terrà lo stesso giorno nell’ottocentesco Teatro Dovizi di Bibbiena. Nel corso della cerimonia saranno resi noti i tre portfolio finalisti e, successivamente, sarà proclamato il vincitore dell’edizione 2021.

Il portfolio vincitore sarà poi esposto nell’ambito di tutte le manifestazioni aderenti all’edizione 2022 del circuito. Gli altri due portfolio potranno essere invece esposti nelle Gallerie FIAF di tutt’Italia. Infine, tutti i ventidue portfolio finalisti del Circuito saranno pubblicati sulla rivista “Fotoit”, organo ufficiale della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, e sulla rivista “Riflessioni”.

Per tutti i dettagli sul programma del weekend: www.fotoconfronti.it – www.centrofotografia.org

Ultimi articoli