E’ deceduto all’età di 68 anni Pierluigi Budroni, figura storica della sinistra casentinese. Gigi Budroni, che lascia la moglie e un figlio, viveva attualmente a Bibbiena ed è stato per molto tempo un protagonista della vita politica locale. Nel 1980 fu eletto Sindaco di Poppi, e alla fine di quel mandato divenne presidente della Comunità Montana del Casentino, incarico che ricoprì fino al 1990, con altri assessorati gestiti poi negli anni a venire.Da non molto tempo aveva lasciato la vita politica attiva, per dedicarsi a combattere il male che poi alla fine ha purtroppo avuto ragione di lui. Numerosi i ruoli pubblici da lui ricoperti anche nel partito, nelle società pubbliche o partecipate: in ambito sanitario (presso l’ospedale del Casentino), turistico e della gestione dei rifiuti. Fu ad esempio, agli inizi di questo secolo, il primo presidente del neonato Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo, e dal 2006 guidò le fasi iniziali della appena costituita Casentino Servizi. Esponente del PCI, quando il partito della falce e martello affrontò la svolta della Bolognina per evolversi in PDS e successivamente nei DS, Budroni scelse di aderire a Rifondazione Comunista. Uomo politico di una generazione che sta tramontando, si ricorda per la coerenza, l’impegno profuso, la dialettica affabile, l’immagine austera che dava di sé. “Sono profondamente addolorato – ha commentato l’Assessore Regionale Vincenzo Ceccarelli, che ha condiviso con Budroni varie fasi della politica attiva a livello locale – per la perdita di un amministratore appassionato e competente, ma anche di un amico e compagno con il quale ho avuto l’onore di dividere molte battaglie. Sono vicino ai suoi cari ed ai suoi concittadini in questo momento così triste”, I funerali di Pierluigi Budroni avranno luogo giovedì 30 giugno alle ore 16 presso la Badia di San Fedele a Poppi. Ai familiari ed agli amici del defunto le più sentite condoglianze anche da parte dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino.