di Mauro Meschini – Anche i lavoratori casentinesi hanno partecipato alla manifestazione che ha raccolto nella piazza del Duomo di Siena le delegazioni provenienti dalle province di Arezzo, Grosseto e Siena. Nel corso della manifestazione il Segretario provinciale Cgil di Arezzo, Alessandro Mugnai ha dichiarato:
“Il sindacato e i lavoratori hanno confermato che non si governa senza un confronto serio con le parti sociali. E per parti sociali noi, contrariamente a qualcuno, intendiamo non solo Confindustria ma anche i sindacati confederali. Quella di oggi a Siena è stata un’altra forte e convinta manifestazione. Buona la risposta nelle aziende: la media delle adesioni risulta il 70% con la chiusura totale del 100% di molte aziende. Lavoratori delle imprese private e del sistema pubblico, disoccupati e precari. Tutti insieme per confermare che la battaglia sul Job Act non è chiusa ma appena aperta. Cgil e Uil sono stati capaci di creare, in piazza, quello che ancora non esiste nel Paese e cioè una forte coesione per uscire dallo crisi”.
A conclusione della manifestazione hanno preso la parola lavoratrici e lavoratori provenienti dai diversi territori, si è poi ascoltata la forte testimonianza di uno studente universitario e infine l’intervento del Segretario Generale della CGIL Toscana Alessio Gramolati.

Immagine anteprima YouTube