fbpx
33.7 C
Casentino
lunedì, 27 Giugno 2022

I più letti

Aree verdi degradate a Bibbiena

Gentile Redazione, vi scrivo perché vorrei mettervi a conoscenza delle condizioni in cui versano alcune zone di Bibbiena… Sto parlando in particolare di aree verdi del comune che dovrebbero essere luoghi belli e piacevoli, ma che invece sono state totalmente abbandonate a se stesse.
Io amo molto passeggiare, con me c’è sempre il mio cane, e ci piace davvero tanto girovagare per Bibbiena, magari attraversando proprio le aree verdi per goderci un po’ di natura e per sfuggire, seppur per pochi metri, al triste cemento della strada… Ci piace stare al sole, seduti su una panchina circondati dal verde, per assaporare insieme queste ultime giornate di sereno e di tempo mite.
Purtroppo però le uniche aree di Bibbiena in cui sarebbe bello passeggiare o fermarsi a riposare, versano in condizioni davvero disastrose…
Il “Bosco di Casina” è una giungla con l’erba alta che arriva spesso a coprire il percorso pedonale. La sera è buio, poco illuminato e, anche se il nostro è un paese tranquillo, a vederlo da fuori fa sempre un po’ impressione addentrarsi tra l’oscurità dei sui fitti rami.
Anche il percorso pedonale della “Parco del Volontariato – La Pinetina” (per i bibbienesi “ex Tennis”) non è certo messa meglio con la staccionata distrutta e anche qui erba alta e rifiuti ovunque.
Purtroppo si sa la gente non ha rispetto per niente e nessuno, ma magari un cestino dell’immondizia, forse anche due, non ci starebbero male, vista anche la vicinanza delle scuole elementari e il continuo passaggio di scolari e genitori.
Ma la zona che più mi piacerebbe vedere riqualificata è quella dello stadio comunale, quasi sempre chiusa ai cittadini, anche quando non c’è la partita… Capisco che la domenica, durante la partita appunto, debba essere chiusa e che chi vuole accedervi debba pagare il biglietto, ma gli altri giorni perché non può essere utilizzata come spazio verde per passeggiare o portarci il proprio cane?
All’interno dello stadio c’è anche il campo scuola della mountain bike che, per far esercitare i giovani ciclisti, ha scavato dei solchi nel terreno creando dei dislivelli e dei veri e propri percorsi, sicuramente adatti alle mountain bike, ma per nulla ai pedoni che si trovano davanti un vero campo minato…
Sono quasi certa che la mia lettera servirà a ben poco e mi perdonerete per lo sfogo, ma tanti bibbienesi come me sono stanchi di vedere valorizzate solo zone di Bibbiena grigie e tristi dove si costruisce e basta e dove il cemento la fa da padrone…
Mi piacerebbe trovare aree verdi ben curate e accessibili che permettano a chi non può andare tutti i giorni a Camaldoli o in Pratomagno, di fare una passeggiata in tranquillità, godendosi quanto c’è di bello nella nostra Bibbiena.
Lettera firmata

Ultimi articoli