Forse sarà una coincidenza, ma proprio in questi giorni in cui si sono riaperti i negozi di Poltrone&Sofà, si riparla della “poltrona” di Bernardini. Siamo stati i primi a sollevare il problema di una sua ricandidatura con l’intervista esclusiva a Conticini, poi ne hanno parlato altri. Ora se ne è occupato anche un quotidiano. Nell’articolo sul prossimo referendum sulla fusione che si terrà a Bibbiena e Ortignano l’11 e il 12 novembre, si legge proprio in merito alla possibile ricandidatura del Sindaco: “Per ora alle accuse di «inciucio politico», il diretto interessato Daniele Bernardini, preferisce non rispondere”.
Ecco, meglio di qualsiasi dichiarazione! Invece di fugare i dubbi, in un senso o nell’altro, per rispetto dei cittadini, si continua a muoversi nell’incertezza.
Possiamo quindi confermare la nostra interpretazione, ormai presa da mesi; il referendum si farà solo per garantire una nuova poltrona a Bernardini e togliere quella scomoda a Pistolesi.
Dopo 10 anni di amministrazione pubblica, come regola e logica, un passo indietro invece spazzerebbe via ogni supposizione e illazione, ma sappiamo che il richiamo della “poltrona” e del “potere” (piccolo o grande), è più forte di tutto.
Bernardini… un vero artigiano della qualità…

Poltrone sofà

Il Badalischio