Il Comune di Bibbiena rientrerà nel 2015 nella gestione associata dei servizi sociali con l’Unione dei Comuni, pagando a quest’ultima quanto spettante per l’anno 2012 come espresso nella sentenza del TAR.
L’amministrazione Bernardini si arrende davanti all’evidenza: del resto il decreto ingiuntivo del tribunale amministrativo parla chiaro, condannando Bibbiena a versare quanto dovuto (circa settantamila euro) all’Unione dei Comuni per l’anno 2012. Purtroppo la testardaggine dell’amministrazione costerà cara alle casse comunali per pagare le spese legali sostenute, oltre al fatto che tuttora il Comune ha dei terreni ipotecati a garanzia del debito. Fino a pochissime settimane fa il sindaco Bernardini continuava a fare la voce grossa ribadendo che avrebbe fatto opposizione al decreto ingiuntivo, nell’ultimo consiglio invece, finalmente, la svolta.
Ma le novità non finiscono qui. Il Comune di Bibbiena gestirà insieme all’Unione dei Comuni, e alcuni anche insieme alla USL, molti servizi sociali. In primis il Centro di Terapia Occupazionale. Il Partito Democratico di Bibbiena ha sempre sostenuto che dovesse nascere un terzo centro in Casentino, oltre a quelli di Pratovecchio e Rassina, ma che non dovesse essere avulso dagli altri due. Così sarà; il Centro di Bibbiena sarà messo in rete e sarà attivato anche un “dopo di noi” che da sempre auspichiamo. Del resto i primi mesi del Centro Occupazionale di Bibbiena sono stati tutt’altro che positivi: gli utenti di Bibbiena che frequentavano il Centro di Rassina hanno continuato a frequentare proprio quest’ultimo centro e i costi ad utente del Centro di Bibbiena sono lievitati, arrivando quasi al doppio, oltre quarantamila euro annui (solo cinque frequentanti), dal momento che il Comune di Bibbiena versa alla cooperativa che gestisce la struttura oltre duecentomila euro più iva annui a prescindere dal numero di utenti. L’amministrazione Bernardini non ha potuto che prendere atto del fallimento della propria operazione, tornando sui propri passi e di fatto, dando ragione a quanto da sempre abbiamo sostenuto.

Pd di Bibbiena