da Comune di Bibbiena – Si tratta di una compartecipazione ai costi sostenuti da coloro che, accertata la positività di un componente della famiglia, decidono di trascorrere la quarantena imposta dalle autorità sanitarie, in un alloggio alternativo alla propria abitazione per accorciare i tempi di isolamento. La compartecipazione da parte del Comune sarà nella misura del 50% del costo sostenuto dal cittadino disposto in quarantena e, comunque, per non più di 15,00 Euro al giorno.

Si possono scegliere alberghi, agriturismi o stanze in affitto per allontanarsi dal proprio nucleo familiare in cui c’è una positività in atto, proprio allo scopo di accorciare i tempi e poter tornare prima al proprio posto di lavoro.

La compartecipazione verrà riconosciuta sotto forma di rimborso spese a fronte della presentazione all’ufficio per il sociale del Comune di Bibbiena delle attestazioni di avvenuto pagamento delle spese, che dovranno indicare anche il periodo di permanenza nell’alloggio e di altri documenti quali il documento sanitario che certifica la positività del congiunto e l’autodichiarazione del lavoratore.