di Francesco Benucci – Neve, gelo, pioggia, nebbia… insomma, i cosiddetti giorni della merla ci hanno regalato un weekend UISP all’insegna dei rinvii! Tuttavia, qualche coraggioso “uccellino” il becco fuori l’ha messo e ha conseguito risultati tutt’altro che trascurabili!
In Eccellenza, ad esempio, si è assistito alla sagra delle partite non giocate (tra cui Gragnano – Spartak Bibbiena e Asa Calcio – Boca Strada Juniors) ma gli unici due match che hanno avuto luogo hanno visto protagoniste e trionfatrici delle squadre nostrane! Profuma di epico in particolare l’impresa del Ciclone che, in un gelido venerdì sera, ha raccolto due punti fondamentali nella corsa salvezza espugnando il campo di una formazione, il Bar Chiaroscuro, che di solito in casa non sbaglia un colpo. E forse non è casuale che, dopo il gol di Saros per i Casentinesi e la marcatura su rigore dei biturgensi, il sigillo sul successo per 1-2 l’abbia messo Misuri ossia proprio colui che, all’ultimo respiro, pochi giorni prima aveva regalato l’insperato pari nel derby col Corsalone! E appunto il Corsalone, protagonista suo malgrado della duplice rimonta nei minuti di recupero in quel di Stia, ha dimostrato di aver smaltito la delusione e, tra le mura amiche, ha avuto ragione dell’Atletico Piazzetta. Il successo per 1-0 firmato Tellini issa i valligiani al terzo posto in classifica; è vero che chi è davanti dovrà recuperare i rispettivi match ma, nel frattempo…i nostri possono godersi un gran bel “panorama” con vista sulla vetta! Infine Le Logge saranno impegnate, meteo permettendo, lunedì sera nella difficile trasferta contro la Stella Azzurra.
La 1°Divisione è stata praticamente “cancellata” dal maltempo e così il derby salvezza tra Badia Prataglia e Bar La Siesta, l’interessante match tra Chiusi della Verna 2005 e Castelluccio e il proibitivo impegno del G.S.Poppi sul campo del Q.P.S.Andrea…ce li godremo in un altro momento!
A dispetto del clima non si sono “risparmiate” le Casentinesi di 2°Divisione con un’unica eccezione visto che l’attesa stravalligiana d’alta classifica tra Falciano e CSBS Casentino non ha avuto luogo. E allora, metabolizzato il rinvio del match di chi sta davanti, Deportivo Capolona e River Partina ne hanno approfittato per “farsi sotto” e, ulteriore nota di merito, hanno conseguito l’obiettivo vincendo partite assai probanti! Il Depor si è tolto la soddisfazione di espugnare il campo del Marcena in un sentito derby del Basso Casentino. I pur combattivi padroni di casa si sono dovuti arrendere alla vena realizzativa di bomber Sisti che, col suo acuto per lo 0-1 definitivo, consente agli ospiti il momentaneo raggiungimento, in coabitazione, della vetta della graduatoria! Anche il River Partina, altra aspirante alla promozione, risponde da par suo e ottiene un convincente successo contro i “vicini di vallata” della Lokomotiv Rassina! Il 4-2 finale sintetizza una giornata di bel calcio in cui il River ha avuto la meglio trascinato dai gol di Martini (per lui anche un assist), Ciabatti, Monaldi e Costa, su servizio di Milli. Al contempo però ci piace sottolineare lo spirito zemaniano della Lokomotiv che offre trame offensive di tutto rispetto (concretizzate in questa occasione da Lorenzini e Fratini), mette spesso a referto risultati assai rocamboleschi (anche se non sempre a proprio favore) e comunque regala match mai banali e quindi sicuramente godibili da vedere! A proposito di spettacolo anche il Bayern Guido Monaco, da questo punto di vista, non si tira indietro! Nella giornata in cui i nostri ospitavano la Motina, un team imprevedibile, da prendere con le molle, ecco uno spumeggiante 2-2 (“firmato”Goretti e Maccari) che ha messo in mostra vizi, virtù e potenzialità dei Casentinesi! E che soprattutto ha dato conferma a chi c’era che, nonostante la temperatura, il Bayern val bene…una “frescata”!
Tutte le vittorie conseguite dalle Casentinesi questa settimana hanno un sapore particolare, basti pensare ai due derby della 2°Divisione che hanno visto trionfare River e Depor, tuttavia, volendo premiare chi ha ottenuto il successo più imprevedibile alla vigilia, non possiamo che celebrare il “colpo d’ala” del Ciclone!

Tags: