fbpx
21.3 C
Casentino
giovedì, 24 Giugno 2021

I più letti

Calcio UISP in Casentino, il punto

di Francesco Benucci – La Pasqua è ormai prossima e per l’occasione quasi tutte le squadre Casentinesi impegnate nei campionati UISP hanno trovato “nell’uovo” delle sorprese davvero gradite: gol, emozioni e grandi risultati! Quale modo migliore per avvicinarsi alle festività?
«We are the champions, my friends», il regalo più bello se lo sono fatto in Eccellenza dove lo Spartak Bibbiena ha meritatamente coronato il suo sogno vincendo il campionato! Dopo l’impresa della scorsa settimana quando i nostri avevano sbancato il campo della Stella Azzurra, questa volta, a suggellare il trionfo, è stato il successo casalingo ottenuto ai danni dell’Asa Calcio: il 4-1 finale ha portato le firme di Ciabatti e dello scatenato Popa, autore di una tripletta, ma davvero mai come in questa occasione è doveroso un tributo a ogni ragazzo di mister Grassi e anche a tutte quelle componenti (dirigenti, tifosi, simpatizzanti) che hanno reso lo Spartak una squadra e un gruppo vincente! Fatti i complimenti ai campioni è giusto però ricordare gli enormi meriti anche dei loro rivali: tra i più irriducibili segnaliamo Le Logge che, davanti al pubblico amico, travolgono il Banco Latino con analogo risultato (4-1) e riagguantano il secondo posto quasi a ribadire che quest’anno là dove solitamente osano le aquile hanno “volteggiato” le Casentinesi! E comunque, se si è verificato questo effetto domino per cui lo Spartak si è laureato campione e Le Logge hanno guadagnato una posizione, il merito va al Corsalone che, dopo un periodo di appannamento, è tornato a stupire e a far sognare: tra le mura amiche i nostri hanno infatti costretto alla resa la Stella Azzurra con un micidiale uno-due firmato da Tizzanini e Donati al quale gli ospiti hanno saputo rispondere solo parzialmente; il 2-1 finale rimanda il verdetto per i playoff all’ultima giornata dove tutto si deciderà sul filo di lana! Eh sì perché il New Old Boca, che rivaleggia con i Casentinesi per il quarto posto, non molla e ha la meglio sugli ospiti del Ciclone. Gli stiani, alla ricerca di un punto salvezza, partono malissimo e subiscono tre reti una dopo l’altra; nel secondo tempo la musica cambia e gli uomini di Caleri si rifanno sotto con Bobirnac e Sereni ma non basta. Finisce 3-2 per i padroni di casa e Il Ciclone rimanda il discorso salvezza all’ultima giornata in quel di Stia!
Qualche bel regalo nell’uovo di Pasqua l’hanno trovato anche in 1°Divisione, a cominciare dal Boca Strada Juniors…e ormai non è una novità! È vero che il team valligiano giocava in casa dell’ultima in classifica (Terrazza sul Lago) ma, si sa, la strada verso la gloria è lastricata…di trappoloni! I nostri, tuttavia, non si sono distratti e con gli acuti di Lantini, Casini (2) e Granese hanno conseguito un’emozionante vittoria (2-4) che, in virtù dei sorprendenti passi falsi di alcune big, consente loro di agganciare il primo posto scavando, al contempo, un piccolo solco sulla Berta’97. E dei passi falsi appena citati ne approfitta anche il Bar La Siesta: l’impegno era di quelli tosti visto che a Salutio arrivava l’agguerrito Badia Prataglia per un sentito derby. E in un match in cui la tensione ha un po’ bloccato le gambe è bastato un lampo per far saltare il banco! Il lampo è stato dei padroni di casa e così l’1-0 finale fa tornare prepotentemente d’attualità il sogno promozione: ora crederci è un obbligo! Da parte degli ospiti è comprensibile il rammarico anche perché non è la prima volta che ad una partita all’altezza non corrispondono…i punti; poco male, la delusione, se metabolizzata, potrebbe trasformarsi nel carburante necessario per ripartire! Nel frattempo continua a fare la voce grossa il Castelluccio che, tra le mura amiche, inchioda sul pareggio (1-1) il temibile Ajax ’86; vincere sarebbe stato importante per avvicinarsi alla zona promozione ma non si può certo “bacchettare” una squadra che negli ultimi tempi si è regalata soddisfazioni in serie, anzi…rinnoviamo i complimenti! Ha fatto in pieno il suo dovere il Chiusi della Verna 2005 che sull’ostico campo del Q.P.S.Andrea ha ottenuto, meritandolo, un prezioso pareggio; l’1-1 conferma la discreta forma dei Casentinesi e la loro ferrea volontà di guadagnarsi la permanenza in categoria!
Pure la 2°Divisione regala soddisfazioni senza eguali e a tale proposito c’è chi nell’uovo ha trovato…promozione e primo posto in un colpo solo! Stiamo parlando del G.S.Poppi, autore di un impresa destinata a fare la storia di questo giovane club: i ragazzi Casentinesi hanno infatti coronato il loro splendido campionato espugnando addirittura il campo dell’ ex leader della classifica, il Ponte Buriano. Con un risultato secco quanto eloquente (0-2) i nostri ottengono nel migliore dei modi un salto di categoria (con annesso sorpasso in cima alla graduatoria) a lungo cercato, sognato ed ora…concretizzato! Osservato il giusto tributo nei confronti del Poppi vanno però evidenziate altre prestazioni eccellenti condite da bel gioco e tanti gol…e di marca casentinese! Così, ad esempio, il Deportivo Capolona passeggia sul pur ostico campo della Desmo: il roboante risultato finale (0-4) porta le firme dei fratelli Lavorca, di Botti con un sinistro da fuori area e di Verdelli con un colpo di testa. E con modalità simile si impone anche il Marcena che, davanti al pubblico amico, detta legge nel derby contro la Lokomotiv Rassina: il 4-1 premia la convinzione e la grinta dei padroni di casa e, al contempo, penalizza gli ospiti incappati nella tipica giornata no. Entrambe le contendenti si apprestano comunque a concludere una stagione che, pur con qualche alto e basso, le ha viste competitive e con ampi margini di miglioramento!
Se lo Spartak Bibbiena, laureandosi campione, si candida a squadra dell’anno, nella giornata presa in esame tuttavia il risultato più prestigioso lo consegue il G.S.Poppi che vince in casa della prima in classifica, effettua il sorpasso e guadagna al contempo la promozione…tutto come nei migliori sogni!

Ultimi articoli