fbpx
5.4 C
Casentino
domenica, 27 Novembre 2022

I più letti

Calcio UISP in Casentino, la settimana

di Francesco Benucci – Vedersi attribuire la nomea di big è un onore…ma anche un onere! Ed è un onere che ci si può meritare per quanto fatto negli ultimi anni o che, se si è realtà esordienti, si può costruire, mattoncino dopo mattoncino, nel corso del tempo. Sta di fatto che in questo turno le big Casentinesi di vecchia e nuova generazione hanno ruggito come non mai!
In Eccellenza, ad esempio, dopo la scorsa, esaltante stagione, il ruolo di corazzate spetta di diritto a Logge e Spartak Bibbiena. Ebbene entrambe, nella giornata in oggetto, hanno voluto ribadire i pronostici della vigilia facendo propri due sentiti derby! Le Logge hanno travolto il Boca Strada Juniors con un 4-1 che ne certifica il potenziale offensivo: interpreti di tale potenziale sono stati Ricci con una doppietta di acrobazia e potenza, Gentile con un delizioso “affresco” e una inimitabile bandiera loggese come Nassini che ha messo il sigillo su rigore. Gran bel risultato per una gran bella squadra! E perdere contro un team così forte non è un dramma, vero Boca? Certo dispiace ma…il campionato va avanti e, visto che una risalita in classifica non è certo un miraggio, i ragazzi di Ferri hanno tutte le capacità per rialzare la testa magari proprio a partire dal gol della bandiera siglato da Granese! Nel frattempo, Le Logge chiamano…e lo Spartak risponde! Terza vittoria consecutiva per una squadra che era partita col freno a mano tirato e che invece ora è tornata ad esprimersi sui suoi, notoriamente alti, livelli; e in questa rincorsa verso la leadership lo scettro lo detiene il solito Popa che risolve con la sua marcatura l’equilibrato ed intenso derby col Corsalone (1-0)! Proprio gli ospiti del Corsalone costituiscono l’altra faccia della medaglia visto che, per loro, le ultime tre giornate si sono risolte in altrettante amarezze: tuttavia quanto fatto vedere nel primo scorcio di campionato e il sudore che, prima di arrendersi, hanno fatto spendere al quotato Spartak, dimostrano che i Casentinesi detengono valori solo momentaneamente sopiti! Un discorso simile vale per Il Ciclone: anche i ragazzi stiani vendono a caro prezzo la pelle ma anch’essi devono soccombere 1-0 sul campo del Ciao Club. Ma, considerando anche il fatto che i padroni di casa stanno disputando un’eccellente stagione, non sarà questa sconfitta a “scompaginare” un team che nelle scorse settimane ha trovato un discreto gioco ed una buona coesione!
Poche soddisfazioni in 1°Divisione per le squadre valligiane ma non sarà un caso se a darle è stato un undici che negli ultimi anni si è comportato da big sfiorando la promozione in Eccellenza! Stiamo parlando del Castelluccio che bissa il successo nel derby la settimana scorsa superando, davanti al pubblico amico, la Berta con un prezioso 2-1 e rilanciandosi, sempre più autorevolmente, in graduatoria! Ci hanno abituato a campionati più altalenanti Badia Prataglia e Chiusi della Verna 2005 e, a proposito di tale altalena, nel turno in oggetto non è andata bene! Il rovescio che più preoccupa è quello del Badia Prataglia che torna con zero punti dal campo dei Lions S.Leo e completa uno sfortunato trittico di sconfitte. Eppure i valligiani hanno attraversato dei momenti critici anche negli anni scorsi uscendone sempre alla grande, quindi nonostante il 2-1 patito, speriamo che la storia si ripeta! Di altro tenore il KO del Chiusi che ha sì perso in casa (1-2) ma lo ha fatto dopo l’esaltante vittoria della settimana scorsa, contro una candidata alla promozione come il Banco Latino e al termine di una prestazione di altissimo livello come palesano due flash: l’eurogol di Detti e l’applauso che il team, orgoglioso di quanto dato, si è autotributato nello spogliatoio! A proposito di orgoglio ed appartenenza un discorso a parte lo merita il Bar La Siesta: è vero che il sabato ha riservato un’altra amarezza con una sconfitta subita nel campo del G.V.Quarata dopo essere stati in vantaggio, aver fallito il colpo del KO ed aver patito infine la rimonta degli avversari per il 2-1 finale. Tuttavia, non possiamo che mettere in un cantuccio i risultati sportivi ed evidenziare un post apparso in settimana e teso a celebrare la figura di mister Mariotti, un sentito omaggio/ringraziamento che certifica un legame umano che va al di là del campo e della classifica! Riposava infine il G.S.Poppi.
In 2°Divisione largo alle nuove aspiranti big, ovverosia a quelle realtà sorte quest’estate che non hanno praticamente mai patito l’emozione per l’esordio! Il CSBS Casentino, tanto per dirne una, mantiene la vetta solitaria della classifica; lo fa vincendo una partita non esaltante e assai sofferta ma sono proprio queste le tipologie di successi che rendono grande una squadra! In quel di Sansepolcro le marcature di Berberi e Tellini nella ripresa vanificano la generosa resistenza del Wineuropa e regalano gli agognati due punti! I due punti in saccoccia e il ruolo di aspirante big sono abiti che calzano a pennello anche per il River Partina: la macchina da gol delle ultime giornate si è un po’ inceppata sbagliando qualche marcatura ma l’acuto di Lucello su assist di Bensi è sufficiente per superare, tra le mura amiche, il Fonterosa (1-0) e per rendere ancora più gustoso il rinfresco di fine match, facente parte dell’ormai celebre cerimoniale del “terzo tempo” coniato dai Casentinesi! E per concludere questo “magico” tridente come non citare il Falciano che ha letteralmente passeggiato sul campo del Puglia Club ’90? I 5 gol rifilati agli avversari, a fronte di uno solo subito, valgono più di mille parole! In questo lieto contesto merita però la lente di ingrandimento un inedito ma attesissimo derby tra la Lokomotiv Rassina, padrona di casa, e gli ospiti del Bayern Guido Monaco. Il match, che si è rivelato interessante e combattuto, è stato risolto a favore del Bayern da una magia da fuori area di Rosai (0-1)! Nessun processo per la Lokomotiv che veniva da una buona serie di risultati utili consecutivi e che ha sbagliato qualche occasione di troppo e, di contro, grandissima gioia per i determinati ospiti che colgono la vittoria più esaltante della loro “neonata” storia! Rinviato il match del Deportivo Capolona, concludiamo la rassegna con la sconfitta shock del Marcena che, pur in trasferta, si è fatto superare 1-0 dalla Nuova Biturgia ultima in classifica; parola d’ordine…voltare pagina!
Nonostante i notevoli exploit di Logge e Spartak la palma del top team va al Bayern Guido Monaco perché nell’album dei ricordi la grande vittoria con la Lokomotiv merita una “rilegatura” speciale

Ultimi articoli