di Francesco Benucci – L’arte di sfangarla…eh sì perché questa settimana le vittorie conseguite dalle Casentinesi nei campionati UISP sono state spesso e volentieri frutto di prestazioni sudatissime e coronate con il minimo scarto! Quindi, a scanso di equivoci, precisiamo che il termine “sfangarla” è considerato nella sua accezione più nobile, quella per cui anche di fronte alle avversità i nostri se la sono cavata con sacrificio ed umiltà!
In Eccellenza, è proprio il caso di dirlo, l’hanno sfangata i due team dalla classifica più scintillante, ovverosia lo Spartak Bibbiena e Le Logge. Impegnati entrambi davanti al pubblico amico contro squadre la cui posizione in graduatoria sembrava palesare evidenti difficoltà, hanno dovuto in realtà sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione dei combattivi avversari: lo Spartak Bibbiena, che ospitava l’Ajax ’86, si è affidato alla vena realizzativa di bomber Popa (doppietta) e al sigillo di Giuliani per ottenere un sofferto 3-2 e mantenere così la leadership seppure in coabitazione; Le Logge, avversate da un Bar Chiaroscuro in crisi di risultati ma non di gioco, hanno vissuto analoghi patemi ma, alla fine, hanno estratto dal cilindro anche un analogo, positivo, successo per 3-2 (Gambineri, Guerra e Berti i goleador) mantenendo così la scia delle prime. E, bene sottolinearlo, sono proprio queste vittorie strappate con impreviste complicazioni a cementare l’affidabilità e la convinzione di un gruppo! L’ha sfangata alla grande, seppur “accontentandosi” di un pareggio, anche Il Ciclone che blocca sull’1-1 le velleità di rimonta dei padroni di casa dell’Atletico Piazzetta, continua a riporre in cascina punti che consolidano il rassicurante margine sulle zone calde e mette in vetrina un cannoniere di razza come Squillantini che, dopo aver sfondato il traguardo dei 100 gol nell’UISP, non ha nessuna intenzione di fermarsi! Chi si è fermato, ma viste le asperità dell’impegno poteva ampiamente starci, è Il Corsalone che ha patito una sconfitta per 1-0 sul campo del New Old Boca. Lo stop comunque non intacca l’autostima dei Casentinesi che hanno venduto a caro prezzo la pelle e che sono già proiettati sul superderby con lo Spartak Bibbiena! Infine gioca lunedì sera il Boca Strada Juniors chiamato all’impresa nella non facile trasferta col Ciao Club.
In 1°Divisione una “sfangata” di importanza a dir poco capitale l’ha fatta il Bar La Siesta che è riuscito ad espugnare il fortino dei Lions San Leo grazie ad una marcatura di Chiriac (0-1) riaccendendo così le proprie speranze di salvezza; a far scalpore, oltre al prezioso bottino di due punti, è stato però anche un grande gesto di fair play dei padroni di casa che hanno fatto annullare un rigore ingiustamente convalidato a loro favore e che, per cotanta lealtà, sono stati omaggiati in un post dai Casentinesi. Insomma, è stata una bella giornata sotto tutti i punti di vista! Non si può dire la stessa cosa per il Badia Prataglia che in un tesissimo scontro diretto per la permanenza in categoria ha avuto la peggio: i valligiani si sono arresi, di misura (1-0), in casa del Ceciliano ed ora devono “resettare” l’accaduto indirizzando le proprie ambizioni di rivalsa al recupero col Bar La Siesta, un match che, a questo punto, assume un valore fondamentale! All’ombra del castello dei Conti Guidi si spartiscono la posta in palio il G.S.Poppi e il Castelluccio ed è un pareggio per 1-1 che può davvero accontentare ambo le formazioni che veleggiano a metà classifica: gli ospiti, grazie a Fagnoni, escono “incolumi” da una trasferta non certo facile, i padroni di casa ringraziano Osservanza e continuano a costruire, punto su punto, la loro più che discreta stagione d’esordio in 1°Divisione! Infine, osservava il turno di riposo il Chiusi della Verna 2005.
In 2°Divisione, poche storie, i riflettori erano puntati sullo scontro al vertice tra i padroni di casa del Deportivo Capolona e il CSBS Casentino. Il match non ha tradito le attese e le emozioni non sono mancate: si registrano le palle gol non concretizzate dagli ospiti nel primo tempo, la reazione veemente del Depor, due espulsi, la tensione dei tanti minuti di recupero concessi. Ma, soprattutto, si registra, ad un quarto d’ora dalla fine, il gol di Valentini che sfrutta una giocata geniale di Tellini e dà al CSBS una vittoria forse decisiva nell’economia del campionato! Reso il doveroso omaggio ai trionfatori va tributato un plauso anche ai padroni di casa che hanno dato vita ad un match vibrante e che, nonostante la sconfitta, non tireranno certo i remi in barca! Anche perché le “imbarcazioni” che stanno dietro…non sembrano avere la zavorra! Il River Partina, ad esempio, torna travolgente e, davanti al pubblico amico, affonda il malcapitato Marcena con un eloquente 4-1. E se per gli ospiti, al di là dell’acuto di Zefi, il capitombolo è da dimenticare al più presto, i padroni di casa possono ancora sognare trascinati dalle marcature di Martini, Paoli (assist di Lezzi), Monaldi (assist di Belli) e Fani (assist ancora di Belli ma, citando la pagina FB del River “in cooperazione con Leonardo Milli, stile gemelli Derrick di Holly e Benji”). Nelle zone alte della graduatoria non molla neppure il Falciano e lo fa…sfangandola! La trasferta contro la Nuova Biturgia nascondeva infatti insidie imprevedibili alla vigilia ma i nostri hanno avuto il merito di non farsi trovare impreparati o deconcentrati: ne è così venuto fuori un sudato, quanto prezioso, 0-1 firmato Ayari che consente ai nostri di mantenere inalterate le ambizioni di promozione! Inciampa invece il Bayern Guido Monaco che affrontava, fuori casa, una squadra dalla classifica molto simile: il match, non a caso, è stato assai equilibrato ma visto che in tali casi i dettagli fanno la differenza, ebbene questi hanno arriso ai padroni di casa; poco male, il gol di Catalani e la voglia di migliorarsi, nonostante il KO di misura (2-1), sono i punti di riferimento da cui ripartire con immutato entusiasmo! Gioca infine lunedì sera la Lokomotiv Rassina che ospita il Fonterosa.
Pur menzionando un successo fondamentale come quello del Bar La Siesta, la squadra della settimana è il CSBS Casentino che fa suo, per di più in trasferta, uno scontro al vertice che verrà ricordato nei futuri annali della sua giovane storia!

Tags: