fbpx
17.6 C
Casentino
giovedì, 30 Giugno 2022

I più letti

Campionati UISP, la settimana delle Casentinesi

di Francesco Benucci – Nel fine settimana post pasquale riaprono i battenti i campionati UISP e allora la domanda è lecita: cosa avranno trovato nell’uovo le squadre Casentinesi? Sorprese gradite o delusioni inaspettate? Scopriamolo insieme!
In Eccellenza un gran bel cadeau arriva dal Corsalone che, tra le mura amiche, compie l’impresa e, grazie agli acuti di Tanci e Andreini, supera la terza forza del campionato (l’Asa Calcio), si assesta in quinta posizione e alimenta la piccola “fiammella” dei playoff! Insomma, il 2-1 finale regala tante sensazioni positive! Una miriade di sensazioni positive giungono anche da casa Spartak visto che il team di Bibbiena nell’uovo pasquale ha trovato ben 6 gol con i quali ha sommerso i malcapitati ospiti del Ciao Club; il 6-2 firmato Ciabatti (doppietta per lui), Giuliani, Taddei, Donati, Mattialtadonna, unito al rientro di Patrocchi, è un chiaro segnale: per la vittoria finale i ragazzi Casentinesi non mollano un centimetro! Nel frattempo però il New Old Boca continua a volare e stavolta a farne le spese sono Le Logge; certo, la sconfitta per 2-0, per di più in trasferta contro i leader della graduatoria, non costituisce un dramma, ora tuttavia è lecito aspettarsi dai nostri l’ultimo scatto per il conseguimento dei playoff: il calendario è ostico ma Le Logge…ci hanno abituato bene! È stato un dopo pasqua dal sapore amaro quello del Ciclone visto che, sul campo della Chiassa, gli uomini di Sereni hanno dato vita ad un match divertente e rocambolesco ma, alla fine, a festeggiare sono stati solo i padroni di casa: le reti di Angioloni e Vischetti hanno “alleggerito” il 4-2 finale ma devono essere soprattutto il viatico per un pronto riscatto! E nell’uovo ha trovato una sconfitta anche il Boca Strada Juniors: il fattore campo e le motivazioni della Stella Azzurra hanno avuto la meglio sulla prestazione comunque all’altezza degli atleti nostrani. Ne è scaturito un 2-0 che non intacca alcune certezze che gli uomini di Ferri hanno trovato nelle ultime settimane e da cui sanno di poter (anzi, dover!) ripartire.
In 1°Divisione la montagna ha partorito un topolino: un turno che poteva rivelarsi quasi decisivo (nel bene o nel male) per la zona retrocessione ha invece lasciato tutto sostanzialmente invariato. Si è infatti concluso con uno 0-0 l’atteso scontro salvezza del Bar La Siesta in casa del Ceciliano: il risultato, viste le insidie della trasferta, può essere accolto con soddisfazione ma ora, nelle restanti giornate…c’è da pedalare! E un analoga “richiesta” la facciamo anche al Badia Prataglia anch’esso impegnato in un probante scontro salvezza sul campo dell’Arezzo Golden Boys che ha avuto come esito un analogo risultato di pareggio. Tuttavia, in questo caso, a giudicare dallo score (2-2) le emozioni non sono certo mancate anche se poi, quello che più conta, è che i nostri restano attaccati al treno salvezza! A proposito di salvezza manca davvero solo la matematica per quella del G.S.Poppi: ecco perché la sconfitta col Banco Latino è abbastanza indolore; è pur vero che perdere 0-2 di fronte al proprio pubblico non è mai piacevole ma bisogna riconoscere anche il valore dell’avversario, ossia la prima in classifica! È invece un cioccolato amaro quello che ha trovato il Castelluccio nel suo uovo: il match che lo vedeva ospitare il quotato Superpoppa si è concluso con una sconfitta che, seppur di misura, allontana il sogno promozione. La rete di Fagnoni non “addolcisce” l’1-2 finale ma testimonia il fatto che cuore ed impegno non sono mancati! Si terrà lunedì sera la partita tra Chiusi della Verna 2005 e Ponte Buriano.
Si è infine concluso, nella giornata odierna, il campionato di 2°Divisione che tante soddisfazioni ci ha regalato! Basti pensare al fatto che le prime quattro in classifica sono tutte Casentinesi! Aveva già fatto in pieno il proprio dovere, assicurandosi il primo posto, il CSBS Casentino ma i nostri non si sono fatti mancare nulla e così non hanno fatto sconti al Fonterosa espugnandone il campo con un sonoro 1-4; da segnalare tra i marcatori, oltre a Paletti, Virdi e Tellini, l’acuto del portierone Panoni schierato per l’occasione in attacco! Gli eroi di giornata vengono però da Capolona visto che il Deportivo ha terminato la sua magica annata con la soddisfazione più bella, strappando la promozione in casa di un’agguerrita concorrente come il River Partina grazie ad un acuto di Sisti! Lo 0-1 con tutto il groviglio di emozioni che si porterà dietro va nell’album dei ricordi più belli. E allora tra le tante istantanee di una cavalcata indimenticabile scegliamo uno “slogan”, follow the Depor…in 1°Divisione! Al contempo vanno tributati applausi e complimenti agli sconfitti di giornata, quel River che magari non avrà fatto il salto di categoria ma che ha posto solide basi per un futuro roseo creando una grande famiglia che darà ancora molte soddisfazioni perché, in fondo, come recita un loro post…“i vincitori siamo noi”! E sicuramente nella categoria dei “vincitori” rientra la splendida esperienza del Falciano, assestatosi sul terzo gradino del podio e trionfante anche l’ultima giornata nell’insidiosa trasferta col Bayern Guido Monaco; i gol di Soldini, Angiolini e Peruzzi per l’1-3 finale sigillano una stagione d’esordio di altissimo profilo. Se il buongiorno si vede dal mattino…nel Basso Casentino è nata una stella! Dispiace, di contro, per il KO del Bayern ma anche qui gli obiettivi raggiunti non mancano e si tratta di obiettivi, come creare un gruppo solido e un polo di aggregazione per tutta la comunità, che spesso valgono molto di più dei punti in palio! E mentre il Marcena non si regala un bel “post pasqua” cedendo agli ospiti della Motina (2-4) nonostante i guizzi di Guidelli e Caccialupi, chi gioisce è invece il Lokomotiv Rassina che, davanti al pubblico amico, vince, convince, si diverte e trova nell’uovo…uno strepitoso Lorenzini! Contro la sua vena realizzativa nulla può il Wineuropa che si arrende alla tripletta dello scatenato bomber valligiano (3-0)!
La squadra della settimana non può che essere quella che ha centrato la promozione, all’ultimo respiro, con merito e contro un avversario irriducibile…per tutte queste motivazioni, gloria ed onore al Deportivo Capolona!

Ultimi articoli