fbpx
31.1 C
Casentino
martedì, 5 Luglio 2022

I più letti

Carabinieri: intensa attività di contrasto allo spaccio degli stupefacenti anche in Casentino

I Carabinieri della Stazione di Subbiano, hanno tratto in arresto un 43/enne, albanese, residente in Arezzo, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.
I militari dell’Arma, avendo acquisito notizie che al suo interno si facesse spaccio e/o consumo di stupefacenti, unitamente a unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze, verso le 21,00 del 26 luglio 2015, si recavano presso un esercizio pubblico in Subbiano, il cui titolare, su richiesta del Comandante della Stazione, consegnava spontaneamente due involucri in cellophan, contenenti rispettivamente 200 e 20 grammi di hashish, asserendo di non detenere altro stupefacente.
Anche in questo caso i militari dell’Arma, procedevano comunque alla perquisizione e sequestravano all’uomo la somma di 1.400 euro, che custodiva in una tasca dei pantaloni.
L’operazione dei Carabinieri proseguiva poi con la perquisizione domiciliare presso tre abitazioni nelle disponibilità dell’uomo, in Arezzo, in Capolona e in Subbiano e, in quest’ultima, appena entrati all’interno, vedevano il cane antidroga dirigersi repentinamente verso un vecchio televisore, dietro il quale era nascosto un panetto di marijuana pressata e avvolta nel cellofan, del peso di circa 450 grammi.
Il 42/enne veniva tradotto dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Arezzo.

I Carabinieri della Stazione di Poppi hanno segnalato all’Autorità Amministrativa un 20/enne del Casentino, per detenzione di stupefacenti per uso personale. Nella notte tra il 19 e 20 luglio scorso, i militari dell’Arma procedevano al controllo del giovane e, a seguito di perquisizione, gli sequestravano una modica quantità di hashish e di cocaina, che veniva inviata al laboratorio di analisi.

Nella foto, lo stupefacente sequestrato dai Carabinieri di Subbiano il 26 luglio 2015

Ultimi articoli