da Forza Italia – Il caso anche in Parlamento con atto affine dell’onorevole Stefano Mugnai. «Or volge l’anno, cantava Giacomo Leopardi Alla luna, da che il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna è senza vertici né giunta e quindi amministrativamente immoto. Ecco, se alla Regione pungesse vaghezza d’occuparsene la comunità sarebbe grata…»: a illustrare così i contenuti della propria interrogazione in Consiglio regionale è il Capogruppo di Forza Italia nell’Assemblea toscana Maurizio Marchetti che ha appena depositato un atto a cui la giunta toscana dovrà rispondere in forma scritta e che vedrà una versione affine proiettare il caso in Parlamento grazie all’iniziativa del Vicepresidente di Forza Italia alla Camera onorevole Stefano Mugnai (Coordinatore regionale degli azzurri toscani).

Effettivamente, nel leggere l’atto, si rileva che è ormai da un po’ che il Parco viaggia ‘senza testa’: «Ad oggi – recita la premessa – risulta cessato il 4 agosto 2018 l’incarico dell’ex Presidente, nominato con Decreto Ministeriale n. 197 del 21 giugno 2013. Risulterebbe vacante anche il posto di Direttore del Parco (nominato ai sensi del comma 11 art 9 L.341/91), incarico scaduto lo scorso 10 gennaio, il quale tra le sue funzioni e qualità è responsabile del personale dipendente dell’Ente. Anche la Giunta esecutiva, a quanto si apprende dalla consultazione del sito web del Parco (sezione amministrazione trasparente/Organizzazione/Titolari di incarichi politici, di amministrazione o di governo), non è stata ancora ricostituita».

Insomma, a occhio e croce non c’è anima viva. Per questo Marchetti in Regione e Mugnai a Montecitorio sottolineano di ritenere «opportuno che a distanza di circa un anno dalla scadenza dell’incarico del Presidente, dalla vacanza della figura del Direttore e dalla mancata ricostituzione della Giunta esecutiva si sblocchi lo stallo amministrativo-gestionale e l’Ente Parco possa tornare a svolgere in pienezza le funzioni attribuite dalla Legge». Le interrogazioni procedono in questo senso.

Alla Regione, per parte sua, Marchetti chiede «se sia intenzionata, con solerte urgenza, a farsi promotrice di una sollecitazione al Ministero competente per sbloccare l’impasse amministrativo e gestionale dell’Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna».