Questo è il forte appello lanciato dai consiglieri di minoranza del Casentino. Abbiamo un territorio molto frazionato e l’ospedale di Bibbiena è e deve rimanere il centro operativo di tutto il Casentino. Le numerose incertezze sulla cardiologia, laboratorio analisi, chirurgia generale associate alla mancanza di personale, sono elementi che portano ad un futuro incerto, ad un ospedale con meno servizi e prestazioni. Un forte appello lo lanciamo anche alla regione Toscana. Il governatore Rossi ci dica con i fatti quale sarà il futuro per i piccoli ospedali di montagna come il nostro. Vogliamo risposte concrete e fattibili e non solo promesse in vista della imminente campagna elettorale per le regionali. Anche sul personale siamo in disaccordo con le dichiarazioni del governatore, il quale ipotizza la soluzione dei problemi dovuti alla carenza di personale o ai costi della sanità utilizzando operatori OSS (operatori socio-sanitari). Ben venga la formazione di operatori per supportare la professionalità, di medici e infermieri, per assorbire le altre funzioni ma non per sopperire o sostituire la mancanza di infermieri. “La professionalità e l’idoneità infermieristica non si acquisiscono sul tavolo della politica bensi con percorsi seri, di studio ed esperienze cliniche”. Apprezziamo le parole del sindaco di Bibbiena, Daniele Bernardini, l’unico che si è espresso su tutta la vicenda, nel silenzio ad oggi totale dei sindaci dell’Unione dei comuni. “Siamo in linea con quanto da lui affermato “tali problematiche nascono dalla ipotizzata realizzazione dell’area vasta con Arezzo, Siena e Grosseto con probabile sede in una delle ultime due provincie menzionate. Ancora una volta il Casentino diventerà il fanalino di coda così come già successo a suo tempo con i rifiuti? Ancora una volta non abbiamo un forte peso e comuni piccoli con numeri sufficienti per imporsi in Regione”? I troppi frazionamenti, le troppe divisioni casentinesi e i troppi piccoli comuni uniti in Unione, ma disuniti fra di loro non aiutano a vincere queste scommesse. Siamo e saremo a fianco di tutti i cittadini e invitiamo tutti i sindaci affinchè si faccia una forte battaglia per andare contro un sistema che penalizza solo i casentinesi.
Gruppi di Minoranza in Casentino
(Questo comunicato non è sottoscritto dal gruppo Centrosinistra di Bibbiena)