fbpx
12.3 C
Casentino
lunedì, 10 Maggio 2021

I più letti

“DIRE DANTE” Scrivere e leggere endecasillabi

Giovedì 25 marzo, in occasione del Dante Dì, la Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, avranno inizio gli interventi di didattica a distanza “DIRE DANTE” curati da Alessandra Aricò e rivolti agli allievi dell’ISIS Enrico Fermi di Bibbiena, in collaborazione con il Comune di Bibbiena.

Il progetto si propone di coinvolgere gli allievi nell’apprendimento e restituzione dei versi del poema dantesco attraverso una serie di incontri volti a stimolare le capacità creative degli allievi e quelle espressive e comunicative. All’inizio del percorso formativo ci si interrogherà su cos’è la poesia e il rapporto fra oralità e scrittura per poi affrontare l’endecasillabo, come si legge e come si compone. In seguito gli allievi si confronteranno progressivamente con singoli versi e con brevi estratti del poema in modo da valutare l’uso dell’endecasillabo da parte di Dante, confrontandosi anche con i contenuti e i temi trattati dal poeta. Una volta compiuto il primo avvicinamento al testo, si passerà alla lettura e successivamente alla restituzione dello stesso a memoria, contestualizzata all’interno della tradizione popolare toscana del “Dante a mente”, eventualmente insieme ai componimenti degli allievi.

“Dire Dante” si inserisce all’interno del progetto “Piccoli Sguardi” curato da NATA TEATRO e rivolto ai ragazzi delle scuole di diversi gradi della vallata Casentinese. Per info e prenotazioni, chiamare il numero 3351980510 o scrivere a nata@nata.it

Il progetto è sostenuto dai Comundi del Casentino. E con il contributo di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi, Fondazione CR Firenze, Rete Teatrale Aretina, Residenze Artistiche Toscane. E con gli sponsor: Miniconf Spa, Dream Italia – Area Fauna, Poggi Spa, Laife, Inplaf Srl, Aruba.it, Giovannini Costruzioni Metalliche, Lina Giorgi snc

 

 

Ultimi articoli