Si è svolta nel Salone del Comune di Bibbiena la conferenza stampa del Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena sull’evento che il 21 e 22 luglio vedrà il paese animarsi di bandiere, chiarine e tamburi. Aperta dai Musici allo squillo delle potenti chiarine, già la presentazione ha fornito un assaggio dell’eleganza e della minuzia con cui è stato realizzato l’evento. Insieme al Presidente del Gruppo Giampiero Polverini, anche la Presidente del Consiglio comunale Beatrice Bensi, da sempre legata al gruppo da amicizia e profonda passione per quanto i ragazzi degli anni ’80 e quelli dei nostri giorni hanno saputo fare: “Sono entusiasta del lavoro svolto in 30 anni di attività da questa associazione e mi lusinga poter presentare la serata delle Bandiere in Piazza in programma domenica sera. Porto i complimenti di tutta l’amministrazione che ha collaborato all’organizzazione di questo importante appuntamento”. Patrocinato dalla Provincia di Arezzo e dalla Regione Toscana, l’evento ha potuto contare sul fondamentale contributo dell’azienda CEG Elettronica Industriale, da anni a fianco del  Gruppo per sostenerne le iniziative, in particolare quelle legate alle celebrazioni del trentennale (iniziato nel settembre 2011).

“Il doppio appuntamento a cui lavoriamo da mesi – ha spiegato Polverini – vedrà il sabato dalle ore 17 presso Villa La Mausolea di Soci il Convegno internazionale sull’arte di maneggiar l’insegna, primo nel suo genere sia in Italia sia nel mondo. Se in Italia i gruppi di sbandieratori sono circa 300, il Convegno servirà per capirne la vera origine e definirne con certezza la quantità”. Un appuntamento per addetti ai lavori e semplici appassionati che vedrà anche la partecipazione del Presidente della Federazione tedesca, che in Germania conta su una quarantina di gruppi. Presente anche una delegazione austriaca per arricchire il dibattito ed il confronto tra gli sbandieratori. Tra gli oratori nomi importanti come il prof. Luciano Artusi, uno dei massimi esperti di folclore a livello nazionale; il prof. Danilo Pederini, per anni Presidente della Federazione Italiana Sbandieratori; il prof. Vittorio Dini, professore dell’Università di Siena; oltre all’antropologo Giovanni Caselli, esperto di storia medievale. Confermata anche la partecipazione del Presidente della Federazione tedesca sbandieratori, oltre agli italiani Alfredo Fazio, Presidente della F.I.SB. (Federazione Italiana Sbandieratori) e Antonella Palombo, Presidente della L.I.S. (Lega Italiana Sbandieratori).

La domenica sarà invece il momento clou dell’evento con esibizioni sia nel pomeriggio che la sera. In particolare, dopocena è prevista una grande parata per le vie del centro storico con arrivo in piazza Tarlati e grande esibizione di tutti i gruppi partecipanti. È questo un appuntamento unico nella storia degli sbandieratori, non solo a livello provinciale o regionale, ma addirittura nazionale, destinato perciò ad attirare curiosi e appassionati da tutta Italia. Presenti in piazza le bandiere del Gruppo sbandieratrici Città di Viterbo (unico formato da sole donne), degli sbandieratori di Ripa di Seravezza (LU) con la particolarità di utilizzare grandi bandiere, di quelli del Rione San Paolo di Ferrara (della scuola faentina), dei Bandierai degli Uffizi (della scuola senese), fino al Gruppo sbandieratori di Arezzo, oltre a quello di casa. Cresce quindi la curiosità per veder scendere in piazza gruppi con costumi e stili diversi di sbandierare, in un imperdibile tripudio di suoni e colori.

INFO Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena – Via Berni, 41 – 52011 Bibbiena (AR)

Giampiero Polverini (Presidente)                                            Valentina Giovannini (addetta stampa)

cell. 338.8086424                                                                     cell. 348.8932997

www.sbandieratoribibbiena.com                                             info@sbandieratoribibbiena.com

 Video YouTube: sbandieratori e musici Bibbiena (del 20/05/2011 – caricato da giuso57)