Layout 1Nonostante Novembre sia il mese grigio, dell’arrivo dell’inverno, abbiamo deciso di illuminare il numero 312 di CASENTINO2000, con una copertina psichedelica e una buffa giraffa che ci regala un significativo Slurp! Da lei l’idea di parlarvi del Leccatores casentinensis, che ha fatto della sua lingua lo strumento principale per vivere. Animale “da paese”, predilige la vita in uffici stampa, meglio se di enti pubblici, ma non disdegna anche testate locali in cui il titolo in prima pagina è quasi sempre il centenario della nonna di turno…

Il nostro Badalischio invece ha pensato bene di occuparsi della salute del nostro assessorissimo, Vincenzo Ceccarelli; ultimamente ha sempre risposto “presente!” a buffet di vere o presunte inaugurazioni… Per il Nostro, il colesterolo sta diventando un’insidia troppo pericolosa… Il Badalischio si è anche occupato della nomina del Presidente del Parco… Dopo la notizia della riconferma del cacciatore Santini, abbiamo fotografato in esclusiva un daino… che piange!

Intanto la propaganda politica si spende per l’opera unica su cui si lavora in Casentino. Ma dopo le inaugurazioni si rischia di dover cambiare progetto. Ciclopista… è tutto da rifare? Inoltre, c’è la sensazione che la vallata stia andando al contrario e mentre si chiude il Punto Nascita e si progettano asili, la popolazione invecchia e a Pratovecchio si rischia di perdere la Casa di Riposo

Sempre per la serie, “il Casentino ringrazia”, vi raccontiamo la storia di una mamma e una figlia e della loro positiva esperienza con il fu servizio Psichiatrico dell’Ospedale del Casentino. Un altro pezzo che se ne va… ad Arezzo! Restando in ambito sanitario, abbiamo cercato di capire quale è la situazione casentinese, in relazione alla violenza contro gli operatori sanitari negli ospedali. Quali rischi si corrono in corsia?

Ci spostiamo a Castel San Niccolò… Le nuove scuole, la ristrutturazione del Palazzo Comunale, l’ampliamento della casa di riposo, il rilancio degli spazi dell’ex Collegio. Ecco le realizzazioni e le idee per il paese. Immancabile, poi l’articolo sul “miticoTrenino. Il presidente di Lfi rispedisce al mittente le accuse legate ai costi per l’installazione del nuovo sistema di sicurezza, annunciando anche novità per il futuro. Passiamo poi ad occuparci della Tari. Una normativa complessa e poco chiara può aver portato, negli ultimi cinque anni, diversi Comuni a commettere errori nel calcolo della tassa sui rifiuti; ecco il caso su cui ci siamo concentrati.

È stato girato sulla montagna del Pratomagno, è un film che racconta l’amicizia tra un bambino e un pastore del Gambia. In Pratomagno – Il Film, un altro mondo è possibile! Ve lo raccontiamo tramite l’intervista ai due registi. Restiamo “in montagna”, perché da Badia Prataglia alcuni commercianti propongono al Casentino un modo per rilanciare le piccole comunità. Mentre, scendendo a valle e andiamo a conoscere più da vicino l’Avis di Bibbiena che ci parla dell’emergenza sangue che si è registrata nell’agosto scorso in Toscana e invita tutti a donare.

Ci spostiamo poi nell’universo musicale casentinese, proponendovi una band fuori dal coro; sono i Tacita IntesaMarco Roselli invece ci parla dello stato sanitario del castagno in Casentino. Vi ricordiamo che l’Atlante Leggendario delle Foreste Casentinesi che Roselli ha scritto con Giovanni Brami, illustrato da Giovanni Caselli ed edito da Fruska, si trova nelle migliori librerie al prezzo di 15 euro oppure online. Non potete perdere il favoloso viaggio di Grunno!

Anche in questo numero di CASENTINO2000, troverete le magnifiche foto di Andrea Barghi e la rubrica del Canile del Casentino, dove i volontari ci raccontano la rinascita di Ringo. Nella rubrica Essere troverete come sempre i consigli dei nostri esperti. Poi ci sono tutte le vostre lettere sulla rubrica BLOCKNOTES. Torna anche Commerce2000 con Girogustando che ha fatto tappa a La Vite a Soci. Anche Don Gianni Marmorini è presente in questo numero del giornale con un articolo sulla Bibbia, consigliandoci di leggerla senza preconcetti e dogmi. Immancabile la ricetta, perfetta per le sere di novembre; zuppa di zucca, grano saraceno e lenticchie rosse, in abbinamento ad un Lambrusco Grasparossa di Castelvetro. Restiamo in tema di vini e vi raccontiamo la storia della vigna de Il Patriota, che non è solo un vino d’eccellenza, ma un progetto di valorizzazione del territorio.

Infine, lo sport. Dopo la fusione con il Quarata, la formazione basso casentinese del Capolona proverà ad ottenere una salvezza tranquilla in campionato. A Subbiano invece si riparte, perché è iniziata la stagione in Prima Categoria per la squadra gialloblu. Al via anche la stagione UISP 2019/2020. Tante le squadre casentinesi che saranno protagoniste.

CASENTINO2000 è in edicola a soli 2 euro oppure potete acquistarlo online nella versione digitale, per leggere il mensile della vallata sul vostro tablet o smartphone.