fbpx
14.3 C
Casentino
mercoledì, 22 Settembre 2021

I più letti

«E’ necessaria una forte mobilitazione a favore del settore della ristorazione»

da Fdi Casentino – Indubbiamente il settore della ristorazione – sottolinea Dini responsabile Fdi di Vallata – rappresenta, anche per il nostro territorio un importante e vitale segmento del tessuto economico e sociale. Le oltre cento attività sono un nevralgico net work della filiera turistica locale, oltre a valorizzare tramite le eccellenze gastronomiche la capacità attrattiva del territorio. Non possiamo inoltre non sottolineare anche l’importante peso occupazionale del settore, che negli anni scorsi è riuscito ad attenuare le criticità di importanti comparti dell’industria locale, anche con riferimento alle quote assorbite di lavoratori stagionali.

I Ristoratori, bar, oggi sono in grande difficoltà, subendo perdite importanti nelle quote di fatturato – che in molti casi ne mettono in dubbio l’attività futura. Perdite amplificate dal mancato passaggio alla zona gialla, che in molti invece si aspettavano a partire dallo scorso fine settimana. Appare evidente come nonostante la possibilità del cibo da asporto, introdotta grazie all’impegno istituzionale di Fdi , la mancanza di un serio piano dei ristori affiancata dall’insufficiente  piano dei ristori rende  necessaria  una forte presa d’atto  della problematica.

A riguardo il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Gabriele Veneri, presente assieme ai ristoratori aretini e Toscani alla manifestazione in piazza Duomo a Firenze davanti alla Regione dichiarava: Il Governatore deve mettere a disposizione quanto possibile dalle casse regionali e poi andare a Roma e pretendere dal Governo indennizzi che risarciscano i ristoratori almeno delle perdite del mese lavorativo più importante, quello di dicembre. I ristoranti, come i bar, hanno fatto sforzi notevoli per garantire la sicurezza, il Governo ha disatteso promesse e mostrato disinteresse nei confronti della categoria, che si è concretizzato durante il primo lockdown in un solo mese di aiuti. A questo punto deve essere la Regione a farsi carico delle richieste dei ristoratori toscani”.

Auspichiamo – concludono Veneri e Dini – che anche le amministrazioni locali assicurino il loro supporto al settore e si uniscano alle richieste rivolte alla Regione, sensibilizzandola a farsi carico di un problema che urge risposte forti ed immediate

Fdi Casentino

Ultimi articoli