“Quello che temevamo – afferma Marco Casucci, Consigliere regionale della Lega Nord –s i è, purtroppo, puntualmente verificato, dato che l’Assessore regionale Bugli ci ha ufficialmente confermato che è prevista una riduzione del 10% sui contributi spettanti ai comuni interessati da eventuali fusioni.”

“Lo stesso esponente politico – prosegue il Consigliere – rileva, infatti, come le amministrazioni beneficiarie di supporto economico siano passate da 9 ad 11 e quindi non essendoci fondi per tutti, si è dovuto ricorrere alla predetta decurtazione.”

“Quindi – precisa Casucci – è lampante che, a parità di risorse stanziate, se vi saranno altri nuovi Comuni derivanti da fusioni, si ridurranno ulteriormente i contributi riservati alle predette amministrazioni.”

“Alla successiva nostra richiesta – conclude il rappresentante del Carroccio – su quanti siano effettivamente i fondi statali, realmente erogati sul totale delle amministrazioni locali aventi diritto, l’Assessore Bugli ha fatto come Ponzio Pilato, limitandosi a ricordare che il tutto è competenza del Ministero dell’Interno…”