fbpx
19.6 C
Casentino
domenica, 3 Luglio 2022

I più letti

Gran Galà dello Sport a Bibbiena

Il 29 Marzo alle ore 17.00 presso il Teatro Sole di Bibbiena l’amministrazione organizza il primo Gran Galà dello Sport, una manifestazione di cultura sportiva e approfondimento.
Lo scopo di questo evento è quello di valorizzare le realtà sportive del territorio, il loro profuso impegno nell’educare i giovani alle più svariate discipline sportive e soprattutto all’agonismo, inteso come motore positivo della vita.
Nel corso della serata verranno dati dei riconoscimenti agli atleti meritevoli di tutte le discipline le cui società sono presenti sul territorio. Un riconoscimento che va proprio nella direzione di una valorizzazione dell’impegno societario, degli allenatori-maestri di vita e delle persone. Tutto questo nell’augurio che essere un agone deve significare, innanzi tutto, essere una persona autentica e corretta.
La serata avrà come tema principe anche quello della sicurezza che si intreccerà con quello dell’amore. Ospite di eccezione della serata sarà Federica Lisi Bovolenta moglie del compianto Vigor Bovolenta, centrale della Nazionale italiana e atleta con oltre 500 presenze collezionate in serie A1morto durante la partita Volley Forlì e Lube per arresto cardiaco improvviso il 24 Marzo 2012 all’età di 37 anni. Federica, prima del Galà, sarà ospite presso la Palestra di Soci in cui si svolgerà, nello stesso pomeriggio del 29 Marzo, un campionato di pallavolo che coinvolte tutti gli atleti del Casentino.
Federica Bovolenta, sarà presente insieme ad Anna Cherubini, sorella del cantautore Jovanotti, con la quale ha scritto “Noi non ci lasceremo mai”, una storia d’amore e di sport. Durante la serata si raccoglieranno fondi per il progetto lanciato da Federica Noi non ci lasceremo mai” nel gennaio del 2015
Il progetto persegue l’obiettivo ambizioso di aiutare chiunque a vivere con maggior consapevolezza e quindi con migliore qualità, quel bene tanto “scontato” quanto prezioso, che è la Vita: educare i giovani alla cultura dello sport, della vita e del vivere civile; stimolare la scoperta delle risorse motivazionali a proseguire la vita anche dopo avere vissuto un evento drammatico; diffondere la cultura della cardioprotezione nello sport e nelle scuole attraverso la collaborazione con associazioni dedicate.
Altro ospite di eccezione del Gran Galà sarà Carlo Gori, già campione della nazionale italiana di Rugby.

Ultimi articoli