Giornata importante per lo sport casentinese quella di ieri, mercoledì 27 Agosto. Alla piscina di Bibbiena, circondati dai ragazzi partecipanti al prestigioso Camp NESC, si sono raccolti Domenico Fioravanti, Niccolò Beni e Mirco Di Tora. Domenico Fioravanti – autore del duplice successo olimpico nei 100 e nei 200 m rana durante i Giochi Olimpici di Sydney: un evento mai registrato nella storia delle Olimpiadi moderne. Il primo italiano della storia ad aver vinto una medaglia d’oro nel nuoto ai giochi olimpici – è ritornato in Casentino per la seconda per fare un regalo ai piccoli atleti del Camp e si è lasciato andare a considerazioni sull’importanza della formazione dei giovani, lui che nel 2011 è entrato nel prestigioso Hall of Fame del nuoto internazionale. “Sacrificio, impegno e un po’ di fortuna – commenta Fioravanti – sono le caratteristiche per diventare un campione; importanti però sono l’amore per lo sport, il rispetto dell’altro, la capacità di reinventarsi”. E lui di questa capacità ne ha avuta tanto dopo il 2003, quando fu costretto a lasciare lo sport a livello agonistico per un problema al cuore e dopo che aveva regalato al nostro paese l’onore immenso del podio alle Olimpiadi di Sidney 2000. “Anche i centri piccoli possono dare molto allo sport – ha continuato Fioravanti – poiché spesso in questi luoghi gli atleti vengono seguiti con maggiore attenzione; io stesso vengo da una piccola realtà. L’importante è crederci e farlo profondamente”.
Grande emozione ha regalato Fioravanti a Bibbiena, insieme anche a Niccolò e Mirco promotori del Camp NESC.
L’Assessore Francesca Nassini ha commentato: “Un grande onore ospitare questi campioni, è un segnale per noi importante e ancora più importante per questi giovani atleti. Anticipo che, come amministrazione, a partire dai primi mesi del 2015, organizzeremo una serie di incontri con grandi rappresentanti dello sport nazionale per promuovere la cultura sportiva nelle scuole e non solo”.
Stefania Primanni, allenatrice della ASD Bibbiena Nuoto si aggiunta all’emozione generale: “In questi giorni stiamo assistendo ad una grande cosa, sia dal punto di vista sportivo che da quello umano; nella nostra realtà esistono delle belle promesse, sta a noi coltivarle nel modo giusto ma, come dice Fioravanti, importante è crederci fino in fondo e noi lo faremo”.

Tags: