fbpx
8.3 C
Casentino
mercoledì, 30 Novembre 2022

I più letti

Il colpo di grazia alla sanità pubblica toscana…

Oggi in Consiglio Regionale è stata fatta a pezzi quella che un tempo era l’eccellenza sanitaria toscana. Una terribile contro-riforma, che porterà alla definitiva privatizzazione del sistema con conseguente esclusione dalla possibilità di curarsi per i cittadini che non potranno permettersi di ricorrere al privato; che colpirà migliaia di posti di lavoro di medici e infermieri, con esuberi massicci e ingiustificati; che procederà alla chiusura di decine di piccoli ospedali e presidi sanitari sul territorio; che condannerà alla marginalizzazione i territori insulari e montani; che arricchirà la sanità e le assicurazioni private…
Tramite una finta “riorganizzazione”, in realtà si provvede a tagliare ferocemente prestazioni e servizi sanitari, facendo scivolare il sistema verso il privato sociale e il privato tout-court, radendo al suolo la sanità pubblica e universale…
Una scelta limpidamente politica, da destra neo-liberale, del PD toscano e del Sig. Rossi, che grida vendetta e che dovrebbe farli arrossire dalla vergogna: chi ha soldi per il privato si può curare, chi non li ha vedremo…
Questo accade nella Toscana ormai “Infelix”, invece di tutelare la salute come ricchezza e non come costo, invece di assumere – come baricentro delle azioni da compiere – i bisogni di vita e di salute del cittadino nella sua completezza, invece di valorizzare il lavoro professionale in sanità come elemento capace di riqualificarla…

Fausto Tenti
(Segretario Provinciale federazione Arezzo PRC-SE)

Ultimi articoli