Il 5 di Gennaio alle ore 17.00 si terrà l’inaugurazione della nuova Scuola Media di Soci. La giornata sarà piena ed emozionante per il paese di Soci. La festa, infatti, inizia nella piazza del paese, luogo storico di ritrovo, dialogo in cui i bambini di ogni rione si ritroveranno con le loro Befane, realizzate sulla scia di un’antica tradizione del luogo. Accompagnati dalla musica della Filarmonica di Soci, tutto il paese si ritroverà proprio davanti al piazzale della nuova cittadella scolastica. Aprira’ l’inaugurazione il Sindaco Daniele Bernardini a cui seguiranno i saluti del Parroco Don Fabrizio, il Provveditore, la ex preside Felicita Casucci e l’attuale Dirigente Scolastico Giuntini. Saranno inoltre presenti tutti i sindaci dei Comuni del Casentino, l’Assessore Regionale Ceccarelli ed il consigliere Stefano Mugnai.
E’ prevista una visita guidata all’interno della nuova struttura, con alcuni momenti dimostrativi sull’utilizzo delle nuove LIM donate dalla ditta Aruba, da parte degli alunni.
Al termine tutta la popolazione è invitata a condividere un momento conviviale organizzato presso la palestra comunale della cittadella scolastica.
Il tutto avrà una degna e felice conclusione la sera in Piazza Garibaldi con la befana Ernesta, le calze per i più piccoli ed il falò propiziatorio della grande Befana di Soci.
La particolarità che caratterizza questi festeggiamenti sta nel coinvolgimento attivo di un intero paese, il più popoloso del comune che il 5 gennaio avrà in dono una cosa tanto preziosa quanto rara in Italia, ossia una nuova scuola, un luogo nuovo, adeguato, sicuro dove studiare e crescere.
Nei giorni scorsi, infatti, tutte le associazioni di Soci si sono riunite ed hanno espresso il desiderio di rendersi partecipi di questo momento così significativo per una comunità, partecipando alla spese per l’acquisto dei nuovi arredi e di accollarsi completamente l’organizzazione dell’inaugurazione. E’ stata promossa una lotteria ed ogni associazione del paese, organizza un evento il cui ricavato sarà donato alla scuola che provvederà ad utilizzarlo per l’acquisto degli arredi necessari.