Il turismo in Casentino ha registrato nel 2011 una pesante flessione. Lo apprendiamo dal giornale dell’Amministrazione della Provincia di Arezzo dove viene pubblicato un resoconto sull’andamento del turismo nel territorio aretino. Positivi risultati per Arezzo e Valdarno negativi, in maniera eterogenea nelle altre vallate. Per il Casentino si stima nel 2011 un – 8,61% dovuto soprattutto alla flessione delle presenze italiane (-12,41%) cui si somma il calo degli stranieri (-1,19%).
Insomma nonostante i tanti anni di lavoro di un ente appositamente creato, il Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo, evidentemente ancora non ci siamo. Tra l’altro proprio lo stesso ente è stato oggetto di recente di una riorganizzazione in quanto si era resa necessaria una ricapitalizzazione in quanto il capitale sociale si era azzerato (ma dove erano stati spesi questi soldi?).
Sappiamo di molti soggetti che non hanno ritenuto più opportuno scommettere su un ente assolutamente inutile e sarebbe interessante sapere come i vertici del Consorzio, se sempre in vita, valutano questi dati e come pensano di intervenire per migliorare la situazione.