fbpx
23.5 C
Casentino
martedì, 5 Luglio 2022

I più letti

La Giunta dell’Unione convocata con un SMS… ma è utile continuare così?

Non sembra placarsi il caos istituzionale esploso all’interno dell’Unione dei Comuni. La convivenza forzata tra i due presidenti continua senza che si apra quel confronto, da questo giornale auspicato, che permetta di mettere intorno ad un tavolo tutti i protagonisti di questa vicenda e giungere finalmente ad un chiarimento diventato ormai assolutamente necessario.
Il sindaco di Castel San Niccolò Paolo Agostini nell’intervista a noi concessa aveva chiaramente presentato la sua posizione, anche con precisi riferimenti alle leggi e allo Statuto vigente dell’Unione.
Il silenzio iniziale degli altri sindaci, rotto solo da un comunicato di Giampaolo Tellini che non affronta nel merito la spinosa questione della presidenza dell’Ente, aveva fornito motivi per ipotizzare che ci fosse una specie di presa d’atto di quanto sostenuto da Agostini.
Oggi però altro colpo di scena: per le 14 sarebbe stata convocata con un SMS la Giunta presieduta da Tellini.
La particolarità dello strumento utilizzato per la convocazione viene sottolineato in un messaggio rivolto ai colleghi sindaci proprio da Paolo Agostini:
faccio presente che, sapendo di non essere legittimati a convocare la Giunta dell’Unione tramite PEC e quant’altro necessario per la corretta convocazione ai sensi dello Statuto, com’è successo fino al 31/07/2015, avete convocato la Giunta per oggi 18/08/2015 alle ore 14 presso la saletta della Giunta con un SMS, in cui scrivete:
si comunica che la giunta è convocata per martedì 18 agosto 2015 ore 14,00 presso saletta giunta dell’ unione con seguente odg:
-convenzione con Poppi per mutuo svincolo Memmenano
-piste ciclabili-determinazioni
-variazioni PEG
-incarico legale tutela ente
-ricognizione atti…

Non entriamo negli ulteriori motivi di scontro che questa convocazione potrà generare, con lo stesso Agostini che invita i colleghi a non svolgere l’incontro, preannuncia nuove azioni di fronte alle autorità competenti e, per sua iniziativa, convoca a sua volta per martedì 25 agosto la Giunta dell’Unione dei Comuni.
Vogliamo però proporre due brevi riflessioni.
La prima ci viene suggerita dagli ultimi due punti dell’ordine del giorno sopra presentato, ma a cosa servirebbe questo incarico per la tutela legale dell’Ente? E cosa significherebbe concretamente questa ricognizione degli atti?
La seconda riflessione ci spinge di nuovo a chiedere di aprire un confronto aperto su quanto sta accadendo e ci porta a chiedere: davvero si pensa sia utile al Casentino continuare così?

Ultimi articoli