fbpx
22.7 C
Casentino
mercoledì, 6 Luglio 2022

I più letti

La Regione dice NO alla fusione di Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo

Il Pd favorevole solo a parole ha bocciato la proposta di legge. Ai cittadini messo il bavaglio sulla semplificazione istituzionale. Non si farà nessun referendum sull’ipotesi di fusione dei Comuni casentinesi di Bibbiena, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo avanzata dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai attraverso una proposta di legge bocciata stamani dalla Prima Commissione (Affari istituzionali) a causa dei voti contrari del Pd.

«Compito della Commissione – spiega Mugnai – era non tanto esprimersi sulla fusione, quanto consentire lo svolgersi del referendum che avrebbe dovuto consentire alle comunità locali di dire la propria sull’eventuale nuovo assetto istituzionale a favore del quale, per altro, erano già state raccolte firme da parte di comitati cittadini. Con il voto di oggi – prosegue – il Pd ha dimostrato di non saper agire in conseguenza delle proprie dichiarazioni, dal momento che si era detto favorevole all’opera di semplificazione istituzionale».

Il progetto di Mugnai, illustra lui stesso in qualità di estensore della proposta di legge respinta oggi, si poneva nella prospettiva di un miglioramento continuo dei servizi erogati e della promozione di forme avanzate di collaborazione tra i territori, e si andava a collocare nell’ambito della riforma del sistema delle autonomie e della semplificazione dei livelli istituzionali. «I tre comuni oggetto della proposta di legge – specifica il capogruppo azzurro – sono del resto caratterizzati da omogeneità territoriale e da una forte integrazione e interconnessione sociale e culturale».

Ultimi articoli