Ieri sera è venuto a mancare a 72 anni Mauro Mugnai, impegnato da sempre nella politica della nostra comunità casentinese e aretina, membro autorevole del Partito Democratico di Castel San Niccolò sin dalla sua istituzione. Mauro ha iniziato da giovane ad occuparsi di politica ed è stato prima apprezzato sindacalista della FIOM/CGIL del Nuovo Pignone di Firenze negli anni settanta per poi diventare segretario del PCI della zona Casentino e membro della segreteria Provinciale dello stesso partito negli anni ottanta. Da sempre militante e impegnato nei partiti della sinistra (PCI, PDS, DS) ha contribuito alla fondazione e alla nascita del Partito Democratico di Castel San Niccolò, del Casentino e della Provincia di Arezzo.

Un uomo, Mauro, tutto d’un pezzo come se ne trovano ormai pochi in  questa  nostra decadente società di immagini e consumi. Una persona con la quale come Partito Democratico abbiamo condiviso in tutti questi anni lotte, speranze, principi e valori. Un democratico, Mauro,  che ha trasmesso a tutti noi la voglia di lottare, di sperare, di credere nonostante tutto, oltre e al   di là delle difficoltà che la vita ogni giorno ci impone di vivere.

Un cittadino impegnato e informato con il quale abbiamo condiviso in tutti questi anni pensieri e azioni, speranze, principi e valori. Con Mauro la dialettica appresa nei giovani anni non è mai stata denigrata a polemica sterile e vana ma si è sempre trasformata in discussione, dibattito, dialogo, sintesi democraticamente condivisa.

Mauro è stato un esempio per i tanti giovani e meno giovani che ha incontrato per le strade dei nostri borghi, della nostra vallata e della nostra provincia aretina, e non solo, e che spronava con quella sua puntigliosa voglia di  andare avanti, oltre gli ostacoli, per il bene di tutti, insieme a    tutti, con tutti. Una strada spesso in salita la sua, dove da anni aveva bussato la sofferenza e il dolore  senza  scoraggiarlo  mai.  E  ogni  volta  che  il  “male  oscuro”  veniva  vinto  tornava  da  noi  con la sua voglia accattivante e il suo sorriso sincero pronto a riprendere il cammino da dove lo    aveva lasciato.

La passione per la cosa pubblica l’ha sempre contraddistinto, anche in quei lunghi mesi di dolore e solitudine passati lontani da noi.

Nei tanti che lo hanno ammirato per il suo impegno civile e politico, sempre discreto  ma pervicace e incisivo, rimane la tristezza di aver perso una persona cara, un amico, un compagno, un fratello. Un uomo  i cui principi e  i cui  valori  profondi e  veri saranno  da  stimolo  per i tanti tra noi che ancora credono nella forza della democrazia, della partecipazione, della condivisione, di  un  riformismo  fatto  non  di  sole  chiacchiere  vane.   Quel  “aver  cura”  dell’altro  a  tutto  tondo che Mauro con la sua fragilità e modestia ci ha insegnato essere il nostro dovere di cittadini e di democratici. Nei giorni della luce e nei giorni delle tenebre. Nei giorni della gioia e in quelli del dolore.

Un pensiero pieno di affetto a Manola, la moglie, l’amica,  la  compagna  di  intimità  e impegni che ha condiviso fino in fondo la passione e l’amore per la vita e per la politica. Quella vera. Quella fatta di attimi vissuti giorno dopo giorno e di poche parole.

Quella politica che è servizio nei confronti degli altri. Che è impegno, sacrificio e abnegazione. Che è ascolto, condivisione e partecipazione. Che è vita per chi, come Mauro, l’ha scelto come servizio  e  come  passione  “per  concorrere  con  metodo  democratico  a  determinare  la  politica nazionale”,  regionale,  provinciale,  locale,  come  recita  la  nostra  Carta  Costituzionale.

GRAZIE MAURO, ci mancherai. Ci mancheranno quegli incontri pieni di vita e di passione, quelle tue parole e quel tuo sorriso dei tanti anni che abbiamo avuto la fortuna di trascorrere e vivere intensamente con te.

Ciao Mauro!

Il Segretario ProTempore del PD di Castel San Niccolò, Giorgio Trevisan