“L’arte dell’acconciatura femminile dal 1300 al 1600” è questo il nome della mostra in programma da domenica 3 al 24 agosto in Palazzo Ferri (ex Liceo Classico) a Bibbiena. Ideata e curata da Valentina Lattari (laureata in Beni Culturali e Consigliera dell’associazione “Carnevale Storico di Bibbiena”), la ricca esposizione raccoglie le acconciature delle dame dal Medioevo al Barocco, passando per varie evoluzioni secondo i dettami della moda del momento. Il tutto è reso possibile grazie alla ricerca accurata in cui si sono cimentati dieci parrucchieri di Bibbiena. Tra gli affreschi di Palazzo Ferri e l’atmosfera del Medioevo, le pettinature sono affiancate da numerosi abiti sia dell’associazione Carnevale storico sia concessi dall’associazione “Rinascimento del Borgo” di Sansepolcro e da quella dell’“Assedio alla Villa” di Poggio a Caiano (Prato). La collaborazione con le due associazioni ha portato a Bibbiena sontuosi costumi di broccato, che saranno poi indossati il 24 agosto dai ricchi mercanti in visita alla Corte del Tarlati.
Ad arricchire la mostra, nelle ultime due sale saranno esposte le illustrazioni sulla “vita e moda dei tempi storici” di Giovanni Caselli – illustratore, editore e docente di antropologia. Le illustrazioni che compongono questa panoramica del costume provengono dalla sua opera più nota “The history of everyday things and everyday life”, pubblicata a Londra in due collane tra il 1982 e il 1986, complessivamente in 20 volumi completamente illustrati. Infine, a chiusura della mostra le foto scattate da Sisto Ghinassi durante i suoi voli in paramotore. L’esposizione “Borghi tra le nuvole” nasce quindi dalla sua passione per il volo e la fotografia e ritrae dall’alto borghi e palazzi di Bibbiena.
Ma non finisce qui. Una galleria sarà infatti dedicata, a rotazione, a tre mostre temporanee: dal 3 al 9 agosto vi saranno gli elaborati della scuola primaria di Bibbiena sul Medioevo in Casentino, scaturiti dagli studi sul mercato e sui giochi dell’epoca. Dal 10 al 16 agosto la mostra fotografica dell’associazione Neema Onlus impegnata in Congo per l’acquisto di banchi e materiale edile per il completamento di una scuola che a settembre ospiterà 50 alunni e 3 insegnanti, oltre al Preside e al segretario. Infine, dal 17 al 23 agosto, la sala ospiterà una mostra personale di acquarelli di Mariella Dei, giornalista e curatrice dell’estemporanea di pittura durante il Carnevale storico.
“L’arte dell’acconciatura femminile dal 1300 al 1600” è aperta giovedì e venerdì dalle ore 17 alle 20 e dalle 21 alle 23, il sabato e la domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 20. L’ingresso è gratuito e al termine della visita si può ritirare un buono per usufruire della riduzione sul biglietto di ingresso al Museo Archeologico di Bibbiena. L’iniziativa è organizzata con il patrocinio del Comune di Bibbiena e della Provincia di Arezzo. Per informazioni contattare Valentina al 340.6971479 o scrivere a info@la-mea.it

Foto di Elena Agnoletti