fbpx
8.3 C
Casentino
mercoledì, 30 Novembre 2022

I più letti

M5S: la risposta a Lorenzoni

Abbiamo ascoltato con attenzione le sue parole, perché tutto quello che esprime come figura di governo della città ha delle ricadute sulla vita dei cittadini. Abbiamo deciso di rispondere per dire NO. NO a parole vuote sterili e offensive dell’intelligenza dei cittadini che le hanno
ascoltate. Commentiamo e evidenziamo il suo comportamento per il rispetto che dobbiamo alla comunità. La superficialità e il formalismo al quale lei, sig. assessore, si appella denotano un certo suo nervosismo, ma soprattutto palesano la sua MANIFESTA INCAPACITA’ di leggere il contenuto più prettamente politico di questa richiesta di sfiducia individuale nei suoi confronti presentata all’ultimo Consiglio Comunale dal nostro Consigliere portavoce del Movimento 5 Stelle Bibbiena, cittadino Pietro Pennisi.
Anche persone con “scarsa conoscenza dell’ordinamento” come noi, sig. assessore, sanno che l’istituto della sfiducia individuale verso un singolo assessore non è contemplata dal TUEL; ma è altrettanto OVVIO che la nostra richiesta al Sindaco Bernardini di ritirarle le deleghe rappresenti un modo per dare un segnale politico, per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle sue scelte urbanistiche a dir poco scellerate.
Purtroppo nei precedenti 5 anni di governo locale abbiamo avuto modo di “subire” la mediocrità dell’azione amministrativa del suo assessorato, priva di una visione politica di sviluppo sostenibile, priva di rispetto per la storia della città, priva di comprensione per tutti i giovani che la abbandonano perché non trovano spazi e soluzioni per viverci felicemente, improntata all’altissimo e sacrosanto valore del “Dio parcheggio”, al quale quotidianamente LEI innalza sacrifici di rari esemplari di pino silvestre.
Noi “poveri e ignoranti”, caro assessore, abbiamo sensibilità nel rispettare la volontà dei nostri concittadini, che liberamente e democraticamente hanno scelto il Sindaco Bernardini per amministrare Bibbiena, e il Movimento 5 Stelle e il Centrosinistra per fare opposizione; ed è proprio questo il motivo per il quale noi NON la rispettiamo in quanto assessore.
Non ci piacciono i suoi comportamenti irriverenti e irrispettosi nei confronti del Movimento 5 Stelle e di tutta l’opposizione consiliare che, le piaccia o meno, ha il sacrosanto diritto di sapere cosa succede nel palazzo comunale, di porle domande sul suo operato, di pretendere da lei risposte esaustive ma soprattutto educate (p.s.: a proposito, quando fa riferimento alle nostre “interpellanze ed interrogazioni spesso generiche”, fa riferimento a quelle che chiedevano dei chiarimenti sulle Linee Programmatiche della vostra Giunta?
Visto che riprendevano interi passi delle sopracitate Linee Programmatiche, ci fa piacere che anche lei le abbia trovate generiche!). Non ci piace il suo atteggiamento di ostentata superiorità (in questo le consigliamo di prendere lezioni di stile dalla sua collega Francesca Nassini, che vogliamo pubblicamente ringraziare per il rispetto mostratoci in occasione dell’ultimo consiglio comunale; a tal fine, considerato che secondo lei, assessore Lorenzoni, siamo mossi da rancore ideologico, diamo fin da
adesso la nostra piena disponibilità all’assessore Nassini per contribuire fattivamente alla realizzazione del progetto della ciclopista).
Ma soprattutto non ci piace che un NOMINATO di un comune limitrofo, un NON ELETTO dai cittadini di Bibbiena venga a farci la sua lezioncina da maestrino amministratore. Se voleva amministrare il nostro paese avrebbe dovuto passare dalla via maestra, sig. assessore, e presentarsi come gli altri consiglieri e, perchè no, come candidato a Sindaco, se pensa di avere tutte queste competenze e questo “appeal” politico; aver preso la scorciatoia per la seconda volta in cinque anni non le fa onore; almeno per una volta nella sua vita si metta in
gioco in prima persona, si metta in discussione, si misuri con il popolo, con i cittadini; metta il suo nome in una lista; si faccia votare e legittimare dai cittadini; e rinunci pure ai rimborsi carburante per gli spostamenti da casa sua
al Comune di Bibbiena, tutti a carico dei contribuenti bibbienesi, (circa 2 mila euro nel 2013, per i più curiosi, potete verificare cliccando su questo link:
http://www.halleyweb.com/c051004/mc/mc_p_ricerca.php?
mittente=&oggetto=assessore+lorenzoni&tipo_atto=Tutti&data_dal=&data_al
=&datap_dal=&datap_al=&sto=1&x=63&y=11&x=&servizio=
anche se legittimi, converrà con noi che questi rimborsi sono quantomeno inopportuni); ecco, solo allora potrà avere il NOSTRO rispetto. Nel frattempo si rilassi assessore Lorenzoni: il Comune di Bibbiena esisteva prima di lei e esisterà anche dopo di lei; ma soprattutto NESSUNO si
ricorderà di lei; il nostro unico problema è che altri 5 anni del suo operato potrebbero essere letali per il nostro territorio!
Movimento 5 Stelle Bibbiena

Ultimi articoli