E’ stato aperto al pubblico il nuovo parcheggio situato dietro l’ospedale di Bibbiena. I posti auto passano complessivamente da 100 a 160. Si risolve così un problema che si trascinava da tempo. I 100 posti precedenti erano oggettivamente insufficienti soprattutto nelle ore di punta: durante gli orari di visita ai malati e di cambio turno di medici ed infermieri, trovare un posto auto era problematico e gli utenti erano costretti a lasciare le vetture in aree non adibite, provocando intralcio alla circolazione stradale ed a tutti coloro che usufruivano dell’ospedale. La questione era stata più volte affrontata anche con l’amministrazione comunale. L’area individuata è sul fronte secondario dell’ospedale, nella parte che conduce verso l’obitorio.
Questa zona, per poter essere adibita a parcheggio ha presentato, come problema fondamentale, lo spostamento del deposito dei gas medicali, poi eseguita con la preventiva approvazione da parte del comando dei Vigili del fuoco e della Soprintendenza per gli aspetti paesaggistici.
Le pavimentazioni sono state realizzate in asfalto per i percorsi carrabili e in grigliato in calcestruzzo erboso per i posti auto, in modo da favorire l’assorbimento delle acque piovane.
E’ stato realizzato un impianto di illuminazione tramite lampioni di tipo evoluto, con elementi che non permettono la diffusione della luce verso l’alto limitando così l’inquinamento luminoso.
I lavori sono stati realizzati dalla ditta Ragazzini di Bibbiena che ha impiegato complessivamente tre mesi, con alcune pause obbligatorie a causa del maltempo. Il progetto preliminare è stato realizzato dall’area tecnica della Usl8 di Arezzo (Arch. Sabina Palleggi e Geom. Gianni Conti), il progetto esecutivo è stato curato dall’arch. Roberto Renzetti, mentre la direzione dei lavori ed il coordinamento della sicurezza sono state appannaggio dell’ing. Giuseppe Donatelli.