da Ufficio Stampa Comune di Bibbiena – La scuola paritaria di Partina rappresenta un fiore all’occhiello del territorio oltre che un servizio di qualità per tante famiglie. Qualità nell’offerta formativa che spesso di sostanzi anche nell’introduzione di attività innovative di sapore nord europeo che puntano molto all’educazione all’aria aperta, al movimento nello spazio, alle competenze psicomotorie. Una novità assoluta è rappresentata dalla Outdoor Education, ovvero educazione attiva all’aria aperta che si poggia sul presupposto di una formazione che gode del contatto diretto con la natura e le sue meraviglie in ogni momento dell’anno e soprattutto con ogni situazione metereologica. I bambini tengono in classe tutto l’occorrente per uscire anche sotto la pioggia!

Poi abbiamo il progetto Piscina nello Zaino – commentano l’educatrice Silvia Spadi e la coordinatrice Fism Gloria Renzetti – otto lezioni di 40 minuti con gli esperti e il percorso di psico motricità alla Body House con 12 incontri mirati che mirano ad avvicinare i bimbi allo sport, far loro scoprire il proprio corpo e lo spazio”.

Quella di Partina è una scuola FISM, Federazione Italiana Scuole Materne attiva nel paese da molto tempo  e sostenuta anche dall’amministrazione soprattutto con i lavori alla struttura. Attualmente la scuola ospita 22 bambini. Di recente è stato concluso l’intervento al tetto da parte. A livello strutturale lo scopo dei lavori è stato quello di alleggerire il carico che insisteva sul tetto con la sostituzione delle capriate. La scuola –  che offre una risposta importante a molte famiglie – beneficia di un supporto significativo da parte del Comune che si sostanzia nell’erogazione dei pasti per un investimento di 20 mila euro all’anno e l’uso gratuito dei locali. Alcuni anni fa, grazie proprio all’intervento dell’amministrazione, la scuola fu trasferita negli attuali locali scongiurandone di fatto la chiusura.

Giovedì 6 Dicembre dalle 17 alle 19 e sabato 12 gennaio dalle 15 alle 18 si terranno gli annuali Open day, la struttura in sostanza rimarrà a disposizione delle famiglie per approfondire la sua conoscenza.