Ridefiniti spazi e regole. 211 i posti liberi (o con limitazioni orarie), 7 per mezzi di servizio, 9 per disabili, 14 per motocicli. Gestione della viabilità e della sosta affidata al Comune di Bibbiena.
Con la conclusione dei lavori di sistemazione del manto stradale, delle aiuole, ma soprattutto della segnaletica orizzontale e verticale e la definizione certa delle modalità di uso dei quasi trecento posti auto e moto attorno all’ospedale di Bibbiena, finalmente viene messo ordine ad un utilizzo, finora praticamente senza regole, di quell’area.
Un’intesa fra la Asl8 e il Comune di Bibbiena (firmata nel gennaio 2015), demanda proprio a quest’ultimo la gestione e il controllo del parcheggio. Le due amministrazioni hanno definito quali sono le necessità tecniche di riserva di posti per mezzi della Asl o per mezzi di servizio tecnico anche esterni. Per il resto il parcheggio sarà destinato ai cittadini e ai dipendenti che dovranno rispettare gli eventuali limiti orari indicati e soprattutto la collocazione di auto e altri mezzi negli spazi disegnati.
Il Comune potrà, con la segnaletica collocata, anche sanzionare chi parcheggia fuori dagli spazi indicati e, se il mezzo è d’intralcio, provvedere alla sua rimozione forzata.

Come è il nuovo parcheggio
L’allegata piantina aiuta a capire come sono stati organizzati l’accesso, la circolazione e il parcheggio (un’area di 16.931 metri quadrati) che circonda l’edificio ospedaliero.
Il parcheggio e la viabilità attorno al “vecchio Ospedale” si sviluppa cono 75 posti auto liberi nella parte rialzata.
Il parcheggio ingresso/vecchia camera calda con 1 posto riservato alla Asl, 4 posti per disabili, 10 posti per motocicli, e 60 posti liberi.
Il parcheggio e la viabilità nella parte retro (nuovo parcheggio) con 3 posti riservati ai disabili, 48 posti liberi e uno spazio riservato al carico-scarico e ai mezzi dei servizi tecnici/cucine/pulizie.
Il parcheggio e la viabilità nel perimetro attorno al “nuovo Ospedale” prevede nella zona dell’obitorio 5 posti liberi con sosta oraria (massimo 4 ore) oltre ad un’area con divieto di accesso tra l’ospedale ed il muro di sostegno, consentito solo per i mezzi dei rifiuti e la lavanderia; nella zona di fronte ai locali tecnologici/archivi ci sono 8 posti liberi ed un’area riservata ai mezzi tecnici; nella zona del centro Trasfusionale un posto auto per disabili, 4 posti con sosta oraria (massimo 2 ore), 4 posti per motocicli; nella zona della Dialisi 6 posti con sosta oraria (massimo 15 minuti) oltre ad un’area per carico-scarico; nella zona del Pronto Soccorso un posto auto per disabili, 2 posti per Ambulanze e 5 posti liberi con sosta consentita per un massimo di 15 minuti.

Sarà vietato effettuare il giro della struttura perché la viabilità compresa tra l’obitorio e la centrale termica ha una dimensione ridotta ed offre una scarsa visibilità (saranno autorizzati solo alcuni mezzi di servizio, compreso compattatore della nettezza urbana).