fbpx asd
35.2 C
Casentino
mercoledì, 17 Luglio 2024

I più letti

PD Bibbiena: ultime considerazioni sulle prossime elezioni

COMUNICATO ELETTORALE – Il PD dopo gli innegabili errori del passato, finalmente si è riscoperto “anche giovane” e “partecipato in mezzo alla gente”. In una repubblica democratica questo è il primo valore ritrovato.

Nella partecipazione, insieme ad altre forze della società civile e politica, siamo tutti insieme riusciti a costruire il “luogo” in cui è sorta e si è costituita la Lista di Comunità, di cui PD ed altri partiti, come il PSI, hanno fatto da catalizzatori. Un bellissimo gruppo di persone che ha iniziato fin da subito a mettere le mani in pasta e a lavorare sul progetto di comunità che aveva in mente per poi identificare spontaneamente, come fosse una conseguenza naturale, un’eccezionale candidata sindaca in Silvia Rossi e altri sedici compagni d’avventura, altrettanto ottimi, come candidati Consiglieri. Prima il gruppo attorno ai nostri valori, poi il programma, poi la Lista ed infine i candidati: come secondo valore questo potrebbe apparire quasi come un magnifico sogno. Le persone, il loro lavoro, noi tutti, tutto vero, oltre le apparenze!

La Lista propone un programma radicati nei valori del centro sinistra, elaborato ripartendo da una serie di incontri preliminari di ascolto sul territorio per poi arrivare a programma condiviso. Un programma serio, realistico, realizzabile e finanziabile nato dal confronto con le persone. Il programma e le prospettive guardano e si sono confrontati anche a livello di vallata Casentino, quella vallata che l’attuale Sindaco e chi lo ha preceduto ha disconosciuto per poi utilizzarla come un tram solo nel momento di necessità. Noi invece lo sentiamo e lo vogliamo al centro, per questo ci proponiamo di ricostituire un patto di vallata per le persone, per le aziende, per i piccoli artigiani e i commercianti, per i professionisti, un “patto per il Casentino” per tutti, un bel terzo valore.

Tutto questo si è sviluppato anche con un confronto costante con i nostri candidati alle elezioni europee, da Dario Nardella, a Daniela Rondinelli, che hanno visitato i nostri territori e che hanno plaudito il lavoro delle forze di centro sinistra e della Lista di Comunità. Noi e l’Europa, una politica che guarda al noi e al futuro e non alle piccole logiche di quartiere, vedasi la “Lira di Bibbiena” di autarchica memoria. Quindi forza Europa e forza al popolo progressista unito, che nella differenza vede sempre un valore ed il punto di partenza per costruire una società più forte e più giusta. Un bel quarto valore.

Infine, non possiamo trascurare di commentare i fatti politici accaduti in questa legislatura a Bibbiena.

Dalla negazione della cittadinanza all’ on. Segre, sopravvissuta dei campi di sterminio nazi-fascisti, al ripetuto appoggio in provincia alla coalizione di destra, a volte anche in solitaria, alla “lira di Bibbiena” iniziativa tutta immagine senza alcuna sostanza, portata in Senato dal Sindaco insieme a Fratelli d’Italia con l’ on. Petrucci di F.d.I. e plaudita dal Presidente del Senato, foto da loro pubblicate e nascoste poco dopo non si sa per quale motivo,  perché nascondere le proprie origini in un Italia democratica? L’attuale Sindaco e la sua maggioranza hanno scelto con i fatti concreti da che parte politica stare. La destra! Tutto questo dopo la scandalosa questione Farinetti e i libri comprati con i soldi pubblici e non della loro Lista oppure, peggio ancora, i selfie con il proprietario della ex SACCI, una bomba ambientale pericolosa per i cittadini, su cui vengono fatte dal sindaco ordinanze maldestre senza ottemperare alle urgenti bonifiche, per andare poi a raccontare fatti inesistenti, di fronte a documenti scritti e ufficiali. A tal proposito ci chiediamo perché nel suo piano triennale delle opere pubbliche comunale, l’attuale Sindaco ha stanziato 5 mln di euro di soldi pubblici per l’area ex SACCI che ad oggi è del proprietario privato di cui sopra.

Anche se ci si nasconde volutamente, i fatti e gli atti politici di questa amministrazione, non le chiacchiere o le rassicurazioni da bar, collocano in modo chiaro e manifesto la lista nella destra o nel centro destra.

Queste sono le prime analisi del PD Bibbienese. Abbiamo rimesso insieme i cocci, abbiamo finalmente un bel gruppo di cittadini, persone di valore, che chiedono fiducia e promettono impegno sia dai banchi della maggioranza che dell’opposizione, che corrono insieme, come un vero gruppo affiatato, per amministrare questo Comune ormai da troppi troppi anni senza un vero progetto a medio lungo termine, per Bibbiena ed il Casentino.

La segreteria PD Bibbiena

 

Ultimi articoli