Esco dal Movimento 5 Stelle. Una decisione amara ma necessaria. Ormai era dalle Europee che si era palesata l’autocrazia di Grillo e Casaleggio e tutte le favole sull’ UNO VALE UNO svanite. A nessuno di noi attivisti/eletti era stato chiesto il parere sul programma europeo e i 7 punti sull’Europa ci vennero presentati al V-Day3, calati dall’alto.
Se prima torcevo il naso su alcune decisioni prese in maniera autonoma da Grillo con la scusa che non eravamo ancora pronti che ancora il M5S necessitava di una guida, adesso il susseguirsi di avvenimenti dittatoriali mi costringe a schierarmi.
Partendo dall’espulsione di Artini e Pinna per motivi inesistenti, passando dalla (finta e vergognosa) elezione del Direttorio 5S, il metodo di candidatura per le Regionali, l’espulsione da parte di Casaleggio di Vacciano dopo che l’assemblea dei Deputati e Senatori non lo ha espulso perchè non aveva violato nessuna delle regole interne al Movimento..fino alla farsa per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica dove addirittura viene vietato (o sconsigliato, come volete) ai Parlamentari eletti di riunirsi per convergere su un nome da presentare almeno all’opinione pubblica. Che poi due anni fa si votava sul blog il nome del nostro candidato, adesso non ci è concesso nemmeno sapere chi il M5S (o meglio,Grillo e Casaleggio) sosterrà per questa tornata.
Mi dà tanta amarezza sapere che farò la stessa fine di tutti quell’altri eletti che hanno preso la decisione di uscire dal M5S…arriverà anche per me la gogna mediatica,gli insulti e mi diranno venduto,dissidente,infiltrato e chissà quante altre sciocchezze.
Eppure chi sta tradendo e calpestando le regole basi del Movimento, dell’ uno vale uno e della democrazia dal basso, sono proprio Grillo e Casaleggio in primis.
Mi vergogno di aver contribuito a far nascere questa mostruosità ideologica che io chiamo Fascio 2.0, dove un branco di lobotomizzati da tastiera segue il suo Re senza porsi mai delle domande e massacra e insulta chi osa avere un opinione diversa. Una volta,quando ho iniziato questa avventura, avere opinioni diverse era la vera ricchezza del M5S ed insieme all’umiltà nel confronto,si riusciva ad intravedere un segno di cambiamento culturale,di partecipazione.
Invece siamo passati dall’ uno vale uno ai comandi di Grillo&Co., da “spegnete la TV” ad “accendetela alle 20.45” e chi si pone delle domande viene devastato da insulti e teorie idiote. D’altronde non esiste Re, Imperatore, Comandante, Padrone o Dittatore senza gente che sia disposta ad essere schiava.
Mi dispiace che sia finita così al M5S, ma non mi dimetterò da Consigliere Comunale a Bibbiena. Innanzitutto nessuno dei candidati è disposto a sostituirmi, anzi tutto il gruppo è unito in questa mia decisione.
Ad essere sincero non credo nemmeno che avrei ceduto il mio posto volentieri a qualcun altro per permettere di fare proselitismo ad un Movimento che adesso reputo fascista nell’ideologia.
Tutte le forme di fascismo vanno combattute e se avessi passato il testimone non sarei stato altro che un indifferente,un omertoso e quindi complice.
Credo che aderirò a PERCORSO COMUNE, il nuovo soggetto politico nato da tutto questo caos. Spero di trovare persone con le quali costruire un nuovo Movimento libero dall’egemonia di Grillo e Casaleggio, ma con gli stessi principi, dove le debolezze dell’animo umano (legate al potere,alla fama,al denaro) si possano superare con il confronto, il dialogo, l’umiltà e l’intelligenza. Sicuramente sarà un suicidio politico questa mossa ma è la cosa giusta da fare…e per chi non ha voglia di arrendersi una speranza resta sempre.

P.S.
Ringrazio vivamente i Parlamentari che oggi sono usciti dal M5S ma che rimarranno in Parlamento a combattere contro la corruzione del Partito Unico Renzusconi e contro l’ideologia fascista del M5S.
Per me siete voi i veri EROI…ci hanno distrutto il più bel sogno che avevamo e rimanete lì a combattere la vecchia politica e a farvi insultare da chi prima vi sedeva accanto. Solo per far capire che un’alternativa esiste. Tenete duro, non siete soli.

Pietro Salvatore Pennisi
Consigliere Comunale Bibbiena
EX Movimento 5 Stelle