Apprendiamo che il comune di Pratovecchio avrebbe espresso parere negativo sulla richiesta edilizia volta a realizzare un’ampia superficie commerciale, nell’immobile un tempo sede di una cartiera. Archiviata,  per il momento, quindi la richiesta a costruire presentata dalla proprietà dell’immobile”. Soddisfazione da parte di Confesercenti Casentino. “Pare infatti che la motivazione del diniego a costruire sia motivata in ragione di quanto la nostra stessa associazione aveva scritto al Sindaco e cioè l’assenza di un piano attuativo, necessario e previsto dallo stesso regolamento urbanistico vigente in quel comune. In sostanza si diceva al comune: senza l’approvare di un  piano attuativo non è possibile concedere l’autorizzazione  a costruire; solo dopo si possono valutare progetto edilizi. Ha fatto quindi bene il comune di Pratovecchio, al quale va il nostro plauso, a non dare corso al progetto di riuso dell’area presentato dalla proprietà. Adesso, sgomberato il campo da progetti edilizi, occorre discutere di programmazione e quindi del piano attuativo dell’area che deve essere sicuramente riqualificata. È importante confrontarsi su cosa serva al comune di Pratovecchio in modo che possa trovare ospitalità proprio in quell’area. Come associazione intendiamo essere interlocutori del confronto, in primis con il mondo del commercio, che si deve aprire sul futuro dell’area,  apprezzando la scelta odierna  dell’amministrazione, che ha sgomberato il campo da scelte precostituite.

Confesercenti Casentino