Si è svolta ieri la seduta di insediamento della nuova legislatura del presidente Eugenio Giani. Nella seduta Antonio Mazzeo (Pd) è stato eletto presidente del Consiglio regionale della Toscana. Subito dopo sono stati eletti anche i due vicepresidenti e i due consiglieri segretari che vanno a comporre l’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Toscana. Vicepresidenti sono Stefano Scaramelli (Italia Viva) e Marco Casucci (Lega). Consiglieri segretari sono stati eletti Federica Fratoni (Pd) e Diego Petrucci (FdI).

Alessandra Nardini, Simone Bezzini, Serena Spinelli, Leonardo Marras, Stefano Ciuoffo, Monia Monni e Stefano Baccelli. Questi sette degli assessori della legislatura 2020-2025, che il nuovo presidente della Giunta regionale Eugenio Giani, ha presentato, successivamente, dopo aver illustrato il programma di governo. “Gli assessori sono 7 su 8 poiché è ancora in corso il confronto con una componente essenziale della maggioranza (E’ stata nominata Stefania Saccardi, Italia Viva, ndr), che mi auguro avrà un esito positivo”. Così ha affermato il governatore, annunciando di avvalersi anche di tre consiglieri delegati: Gianni Anselmi, Giacomo Bugliani e Iacopo Melio, che avranno diritto a partecipare alle sedute di Giunta. Nei prossimi giorni il presidente assegnerà anche le deleghe ai nuovi assessori. Nella logica dell’allargamento delle responsabilità di governo Giani ha annunciato anche – previo necessario adeguamento normativo – la nomina di un sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale.

Nessun aretino quindi in Giunta; né la De Robertis né Ceccarelli. Per lui solo il ruolo di Capogruppo Pd in Consiglio regionale.

(Per l’ennesima volta, il territorio di Arezzo non viene preso in considerazione, quasi fosse un’appendice di Romagna o Umbria, siamo ancora i figli dimenticati. Ottima la figura del Pd di Arezzo, nonostante le (poche) truppe cammellate schierate. Come il due di picche quando briscola è cuori…)