Rettifica al comunicato inviatoci ieri da Rossana Farini – In uno spirito collaborativo e allo scopo di promuovere adeguatamente il nuovo progetto intrapreso dalla Banda di Poppi, la Presidentessa Lucia Galastri – da tre anni alla guida del gruppo – intende apportare delle rettifiche necessarie al comunicato. Di seguito il suo commento: “La Banda di Poppi esiste dal 1815 e nel 2015 abbiamo festeggiato i suoi 200 anni. Lo scorso 2 di Giugno, in occasione dei festeggiamenti per la Festa della Repubblica, abbiamo lanciato un nuovo progetto non tanto di rinascita ma di rinnovamento all’insegna della continuità e del cambio generazionale. Dopo anni di tentativi fatti con l’Istituto Comprensivo di Poppi, e grazie alla Maestra Rosita Vignoli, siamo riusciti su nostra proposta a poter aprire un canale collaborativo attraverso il quale attivare una banda giovanile che abbia un valore in sé ma anche come vivaio per la nostra compagine vera e propria. Questo anche per un altro motivo: la banda c’è ma ha bisogno di nuove forze. Noi stessi aiutiamo le bande degli altri paesi e gli altri aiutano noi. Questo in uno spirito solidaristico che ci contraddistingue. La sede della Banda è stata trovata dalla nostra associazione: anche questo punto è importante. Un luogo dove i nuovi arrivati potranno fare tranquillamente le prove. L’auspicio è che i sacrifici fatti da tutti noi in questi anni per continuare ad esserci nonostante tutto, vengano presto ripagati grazie a questa nuova linfa vitale sulla quale contiamo tanto e per quale lavoreremo come abbiamo fatto fino ad oggi. Ringrazio per questo progetto la Maestra Rosita Vignoli che si è resa disponibile a intraprendere questo percorso di inserimento in stretta collaborazione con l’Istituto di Poppi e lo stesso dirigente e chi lo rappresenta per la collaborazione”.

Lo scorso 2 Giugno la Banda di Poppi, Diretta dal Maestro Leonardo Rossi, ha intrattenuto il pubblico con un repertorio molto giovane, e ha accompagnato  magistralmente anche l’inaugurazione di due nuovi pali delle bandiere presso il Monumento ai caduti di tutte le guerre.