fbpx
20.4 C
Casentino
venerdì, 1 Luglio 2022

I più letti

Ritorno all’età della pietra

da Luciana Lachi – Dal primo pomeriggio del 29 ottobre, Garliano è tornato all’età della pietra: niente computer, televisione, nessun elettrodomestico, per molti niente acqua, per tutti nessun riscaldamento.

Cos’era successo? È bastato che mancasse l’energia elettrica! Io, abitante in questa frazione del Comune di Castel San Niccolò, ho pensato che le numerose segnalazioni degli anni precedenti avessero avuto il loro effetto. Ricordavo bene come già 5 anni fa ben 72 persone avessero firmato una richiesta al Sindaco del nostro Comune con l’invito ad attivarsi nelle sedi opportune perché la linea di Garliano – Spalanni fosse messa in sicurezza.

Fiduciosa, ho chiamato il servizio di segnalazione guasti dell’ENEL. Una voce pacata e gentile mi ha comunicato il rispetto della protezione dei dati personali nonché la registrazione della telefonata. Volendo, potevo anche parlare con un operatore. Mi sono messa in attesa mentre, intervallata da una musichetta, una voce mi invitava a restare in linea per non perdere la priorità acquisita.

Dopo 25 minuti di attesa ho rinunciato all’operatore. Pazienza!

Più tardi ho riprovato a chiamare; avevo già segnalato il guasto, quindi mi avrebbero dato indicazioni sul ripristino del servizio. Niente da fare. Colpa mia! Non avevo registrato il mio codice di rintracciabilità. Questa volta ho atteso che la voce mi scandisse le cifre di questo codice. Un servizio personalizzato. Ottima iniziativa!

Dopo un altro po’ ho richiamato: protezione dati personali, registrazione, codice, conferma codice e alla fine della tiritera , la solita voce gentile si scusava perché “a causa di un problema tecnico” non poteva procedere con la mia richiesta. Ho capito la situazione. Ero stata invitata a riprovare più tardi: ho provato e riprovato ancora, ma la tarda mattina del giorno 30 c’era ancora lo stesso “problema tecnico”.

A questo punto ho rinunciato anche al codice personale!

Io, un po’ dura di comprendonio, mi sono chiesta:- Registrare le telefonate? A quale scopo se l’unica forma di contatto con l’ENEL è l’ascolto di un disco? Forse un poveretto è incaricato di ascoltarlo e riascoltarlo decine e decine di volte. Ha tutta la mia solidarietà!

Quando i treni superano certi ritardi, viene concessa al viaggiatore un forma di rimborso. Che cosa ci rimborserà l’Enel sulla prossima bolletta? E più ancora. Qualcuno si è chiesto realmente e fattivamente quali problemi la mancanza di energia elettrica provoca a malati, anziani, bambini, attività produttive, in sostanza a ogni persona?

Le frazioni del nostro Comune subiscono spesso queste interruzioni e il ripristino ha i tempi di una lumaca. Forse il pagamento delle nostre bollette non ha lo stesso valore di quello di altre località!

Capisco il maltempo, capisco chi deve operare in condizioni difficili, ma nell’arco dell’anno ci sono anche periodi di “bel tempo”. Chi di competenza si preoccupa della messa in sicurezza della linea? Ognuno valuti in base a quello che vede e che subisce sulla propria pelle.

Luciana Lachi

PS – A Garliano, l’energia elettrica è tornata alle ore16 del 30 ottobre, dopo ben 24 ore d’interruzione.

Ultimi articoli