da Unione dei Comuni – Domenica 15 dicembre, presso il plesso scolastico di Rassina, si è svolto il tradizionale pranzo di Natale offerto dall’amministrazione comunale agli over 65 del paese o appartenenti alla “Generazione diamante”, così come sono denominati quest’anno dal comune. Il pranzo, curato dalla Cooperativa Beta Due, ha visto la partecipazione di oltre 60 persone che hanno accolto con entusiasmo l’invito a condividere con la nuova amministrazione e con i “senior” della comunità di Castel Focognano, lo scambio degli auguri.

Quest’anno nell’organizzazione dell’evento, è stato coinvolto il Centro Diurno di socializzazione Tangram i cui ospiti hanno confezionato, disegnato e dipinto dei biglietti segna posto, con pensieri rivolti agli anziani e con l’augurio “di stare bene e di essere contenti ora e sempre”. L’omaggio è stato gradito e accolto con il caloroso applauso dai presenti. Alla festa di Natale è intervenuto il comandante dei carabinieri della stazione di Bibbiena, Giuseppe Barbato, che oltre a portare il suo saluto e un messaggio di auguri, ha illustrato il vademecum distribuito dalla Prefettura, forze dell’ordine e da ANAP Confartigianato, su come sventare le truffe agli anziani. L’opuscolo “Più sicuri insieme” fa parte della campagna sicurezza per gli anziani promossa dal Ministero dell’Interno ed è stato poi distribuito ai presenti, coinvolti e interessati.

Il sindaco Lorenzo Remo Ricci nel ringraziare la comunità per la sentita partecipazione, ha evidenziato l’importanza del ruolo degli anziani all’interno delle famiglie “sia perché garantiscono un supporto importante nella crescita dei nipoti, ma anche e soprattutto perché sono custodi delle tradizioni, dei valori e del senso profondo della famiglia e dei legami affettivi. Punto di riferimento di saggezza, cultura e di memoria storica tramandata alle nuove generazioni, gli anziani sono parte integrante e fondamentale della nostra comunità e delle società”.
“La partecipazione, anche se indirettamente, al pranzo degli anziani e ai mercatini di Natale in programma domenica 22 dicembre, per gli ospiti del Centro Tangram, rappresenta un’opportunità di integrazione sociale e di legame con la comunità e inoltre sensibilizza il tema della disabilità – hanno commentato gli assessori Chianucci e Sassoli – queste opportunità favoriscono il senso di appartenenza, contribuiscono a farci sentire comunità, recuperano il senso di identità e di aggregazione, ed è proprio di questo che abbiamo bisogno in un’epoca di frammentarietà, di mancata coesione sociale: ricostruire il senso di comunità che ci faccia sentire “abitante di questo luogo”, che rafforzi il legame con il territorio e con chi lo abita”. Il sindaco Ricci ha concluso ricordando come, nei suoi primi mesi di mandato, ha festeggiato ben 3 centenari, un buon auspicio per tutti e il miglior augurio di Natale.