Già ad agosto avevamo preso in prestito l’immagine del celebre libro di Marco Travaglio per aprire una finestra sul mondo dei “lecchini, cortigiani e penne alla bava” (come direbbe Travaglio) che stanno facendo il gioco dei potenti di turno anche qui in Casentino.
Dopo la prima segnalazione di allora ci risiamo, un’altra perentoria locandina di un giornale locale, dai toni particolarmente “forti” nel contraddire la solita velina di potere (magara!!!).
Sappiamo tutti che le cose non stanno proprio come si spara a lettere cubitali sotto e il rischio di chiusura non solo incombe, ma è ormai più che una realtà.
Come avevamo scritto in estate, l’argomento del ridimensionamento della sanità casentinese è drammaticamente tornato sul tavolo di medici, cittadini e amministratori con le prime piogge d’autunno. Ma per quasi tutti i media locali, tutto va bene, in un impeto di inusuale coraggio si arrischia addirittura un “per ora”, ma niente di più e le veline e i comunicati di circostanza sono merce pregiata. Addirittura per farci quasi un’intera locandina.
Complimenti, un altro, ennesimo esempio di grande giornalismo nostrano. Bernstein e Woodward (e anche Montanelli) sono già apparsi, incazzati come iene, in diverse sedute spiritiche…
Locandina di agosto

Locandina di oggi