fbpx
29.7 C
Casentino
martedì, 16 Agosto 2022

I più letti

Sono 140 gli iscritti al Rally Internazionale Casentino

COMUNICATO –  Sono tanti gli iscritti nell’elenco divulgato dalla Scuderia Etruria Sport a pochi giorni dallo “start” del Rally Internazionale Casentino. La gara, valida come terza prova di International Rally Cup ed inserita nel calendario della Mitropa Rally Cup, vedrà i riflettori del motorsport puntati sulla provincia di Arezzo, cornice pronta ad abbracciare gli esponenti del confronto promosso da IRC Sport in concerto con Pirelli. L’appuntamento, in programma nelle giornate di venerdì 15 e sabato 16 luglio, coinvolgerà anche i protagonisti della 208 Rally Cup Pro, monomarca “griffato” Peugeot espresso sulle strade dell’IRC. Hanno confermato la loro presenza, sugli oltre centoquattro chilometri soggetti ad osservazione cronometrica, i protagonisti al vertice della classifica di campionato: dai vincitori dei primi due appuntamenti, Andrea Nucita al Trofeo Maremma e Luca Rossetti al Rally Internazionale del Taro – entrambi su Skoda Fabia Rally2 – al leader sloveno Bostjan Avbelj (Skoda Fabia Rally2). Sarà “della partita” anche il vice campione 2021 del WRC-2, il norvegese Mads Östberg, ancora al volante della Citroën C3 Rally2 salita sulla pedana d’arrivo del Rally Internazionale del Taro come terza forza della gara. Difenderà la leadership nell’IRC Challenge Alberto Roveta (Skoda Fabia Rally2), cercando ancora punti fondamentali e guardandosi dai diretti avversari Gianluca Tosi e Michele Rovatti, anch’egli su Skoda Fabia Rally2. Sulla Hyundai I20 N Rally2 salirà ancora Antonio Rusce, atteso in Casentino come parte integrante di un lotto di competitor nel quale figurano anche Nicola Sartor, Simone Goldoni e “Pedro”, tutti su Skoda Fabia Rally2. Farà leva sulle potenzialità della Hyundai I20 N Rally2 anche Manuel Sossella, uno dei grandi interpreti delle passate edizioni della manifestazione.

Attesa nella bagarre annunciata dalla Mitropa Rally Cup la Skoda Fabia Rally2 di Albert Von Thurn und Taxis, vettura di cui disporrà anche l’ungherese Csaba Juhasz, la Mitsubishi Lancer Evo X del tedesco Hermann Gassner, da sempre uno degli esponenti della serie continentale e la Opel Corsa del giovane tedesco Renè Noller. Tra le vetture a due ruote motrici, riflettori puntati sul confronto che chiamerà in causa i protagonisti del Trofeo Due Ruote Motrici Prestige, con Mirco Straffi (Peugeot 208 Rally4) intento a difendere la leadership su chilometri affrontati per più volte in carriera e Simone Di Giovanni chiamato a rifarsi dopo l’uscita di strada accusata al Rally del Taro. Grande attenzione anche alla performance di Cyril Audirac: il pilota francese, fuori causa al Rally del Taro per un inconveniente di natura tecnica, è atteso ad una gara aggressiva, rivolta al vertice del confronto a trazione anteriore.

Mitropa Rally Historic Cup protagonista nel confronto dedicato alle auto storiche, il Rally Internazionale Casentino Storico, con il vincitore della passata edizione, Rino Muradore, confermato al volante della Ford Escort RS 2000. A contendergli la vetta saranno il tedesco Thomas Zuppardi su BMW M3, l’austriaco Alfons Nothdurfther (Ford Sierra Cosworth) ed il greco Stafylopatis Fragkiskos, su Porsche 914. Cercherà punti importanti anche il pistoiese Paolo Lulli, in gara sulla Peugeot 205 che ha contraddistinto gran parte della sua carriera rallistica, obiettivo che cercheranno di concretizzare anche Hans Zacher, su Ford Escort RS e l’ungherese Zoltan Trexler, su Volkswagen Golf. Quattro, gli esemplari di Autobianchi A112 Abarth in gara con Francesco Mearini chiamato a fare gli onori di casa.

Il programma Tutto pronto, quindi, a Bibbiena, quartier generale del Rally Internazionale Casentino. Lì saranno ambientate partenza ed arrivo della gara, con la pedana a far sfoggio in Viale Garibaldi e ad essere calcata dalle vetture protagoniste a partire dalle ore 21.30 di venerdì 15 luglio, con la presentazione degli equipaggi. Nelle fasi precedenti la cerimonia iniziale si terranno verifiche tecniche e shakedown, quest’ultimo programmato in località Lonnano. Il Centro Ricreativo Casentino sarà invece sede di Direzione Gara e Segreteria.

L’indomani, sabato 16 luglio, le ore 10.10 “saluteranno” la partenza della gara, con gli equipaggi attesi in Piazzale della Resistenza, location dalla quale, successivamente, si dirigeranno verso gli ampi spazi della zona industriale La Ferrantina, sede di parco assistenza. Quindici, i minuti a disposizione dei team prima della partenza dei protagonisti del confronto verso il primo giro di prove speciali, “Corezzo” (14,70 Km), “Rosina” (7,48 km) e “Crocina” di ben 22,88 Km. Dalla fotocellula finale della prova speciale più lunga, gli equipaggi faranno ritorno al parco assistenza di località La Ferrantina, sede che vedrà esprimere le tattiche di gara da parte delle squadre, con trenta minuti dedicati alle procedure tecniche.

Alle 15.42 il “via” della seconda ripetizione della prova speciale “Corezzo”, seguita da “Rosina” e dal terzo parco assistenza (questa volta di quarantacinque minuti), ultimo appello per assecondare i piloti verso l’ultimo “giro” di prove speciali, “Corezzo” e “Crocina”, con arrivo a Bibbiena previsto alle ore 21.15, in Viale Garibaldi.

Ultimi articoli