fbpx
19.6 C
Casentino
domenica, 3 Luglio 2022

I più letti

Suona la campanella della “Scuola per genitori”

Il prossimo 27 di Marzo la campanella speciale della “Scuola per genitori” – iniziativa voluta, promossa ed organizzata dal Comune di Bibbiena – suonerà di nuovo presso il Ciaf di Soci alle ore 21.00. Un intenso ed interessante calendario di lezioni attende le tante famiglie che, negli anni, hanno voluto scegliere questo momento formativo come motivo di confronto sulla difficile strada del ruolo di genitore. Si inizia con la Dottoressa Fili e l’esperienza dell’affidarsi dal titolo “Fidatevi di loro: come aiutare i propri figli a muovere i primi passi sicuri e fiduciosi nel mondo”. Sarà poi la volta del mondo esterno con la Dottoressa Antonella Oddone con l’incontro “Bambini, ambiente e salute: come salvarsi dall’inquinamento”. Ci sarà poi un momento importante dedicato ai diversamente abili con l’insegnante di sostegno Francesca Gialli, e Maria Teresa Pasqua un genitore “L’invisibile agli occhi: un disabile a scuola, quali relazioni tra famiglia e istituzioni”. L’ultimo incontro sarà invece dedicato al mangiare sano con Cir Food Divisione Eudania.
Sull’infanzia e l’adolescenza l’amministrazione di BIbbiena ha attivato moltissimi progetti ed iniziative in questi cinque anni. Innanzi tutto è stato enormemente valorizzato l’asilo nido non solo nella struttura ma anche nel ruolo. Continua così il percorso centrato sul tema della continuità educativa.
Dal 2010 – e sarà ripetuto anche a breve – è stato attivato con grande successo e quindi ripetuto ogni anno con l’arrivo della Primavera il progetto di mobilità sostenibile e di salute infantile “Pedibus”. L’iniziativa attivata a Soci dall’assessorato al sociale e alla pubblica istruzione, ha ricevuto anche il plauso da parte di Maurizio Checcaglini segretario nazionale dell’associazione specialisti in medicina dello sport, già medico della nazionale di calcio.
Da ricordare anche i progetti scolastici. Sana alimentazione, promozione di stili di vita sani, rispetto e tutela dell’ambiente. Questi i filoni dei progetti socio educativi didattici promossi e finanziati dall’amministrazione in accordo con gli istituti scolastici del territorio e indirizzati ai ragazzi delle scuole materne, primarie e secondarie.
L’Amministrazione di Bibbiena ha inoltre attivato un servizio di affido familiare. La premessa essenziale di tutto questo percorso è il primario diritto e bisogno dei bambini e dei ragazzi a crescere in una famiglia.

UN NUOVO PULMINO AD ENERGIA PULITA PER LA SCUOLA
E’ arrivato, negli scorsi giorni il secondo pulmino dedicato al trasporto scolastico. Si tratta di un mezzo a metano che verrà utilizzato per il trasporto dei bambini e dei ragazzi di Soci e frazioni. L’investimento su questo mezzo è stato di circa 82 mila euro. Come accennato si tratta del secondo mezzo ad energia pulita, dopo quello acquisito con il cofinanziamento del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Questo pulmino, che i ragazzi utilizzeranno anche per motivi didattici legati al loro percorso formativo, rappresenta una scelta precisa dell’amministrazione tesa da un lato a ridurre le emissioni inquinanti e dall’altro al risparmio economico. Quello del pulmino non è stato l’unico elemento di rinnovo sul parco macchine predisposto dall’amministrazione. I mezzi acquisiti, in questi anni, sono stati molti: una Fiat Panda sempre alimentato a metano assegnato all’Ufficio Manutenzione per un investimento di 8 mila euro, un Fiat Fiorino con vano attrezzato, alimentato a metano per 7.200,00 euro, Scuolabus tipo Cacciamali (40 + 1 +1 posti) alimentato a metano, acquisito in collaborazione con il Parco delle Foresta Casentinesi per 104.000,00, un mezzo multifunzione modello Palazzani da adibire alla lavorazioni stradali e di cantiere, al taglio erba e al servizio di spalatura strade con accessori dedicati per un investimento di 98.000,00 euro. Aspetto, questo, che è andato a sanare una situazione davvero al limite, visto che i mezzi in dotazione al comune erano malmessi e necessitavano di continue manutenzioni che incidevano in modo eccessivo sulle casse dell’amministrazione. Le dotazioni attuali, oltre ad essere funzionali e sicure, forniscono anche per gli anni futuri, una stabilita’ ed un risparmio notevoli. L’investimento complessivo fatto da questa amministrazione per il rinnovo del parco macchine è stato, in totale, di circa, 299 mila euro.

Ultimi articoli