fbpx
17.6 C
Casentino
giovedì, 30 Giugno 2022

I più letti

TASI: a Bibbiena arriva lo Sportello Amico

Due nuovi servizi gratuiti per i cittadini. Si tratta dello sportello amico e del programma calcolo Tasi, attivati dall’amministrazione per rendere più facile ai cittadini calcolo e pagamento della Tasi. Ricordiamo che la scadenza della prima rata è il 16 ottobre, mentre il pagamento della seconda rata sarà il 16 dicembre.
Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. Lo Sportello amico sarà attivo presso l’ufficio tributi del comune, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 nei giorni sabato 27 settembre, sabato 4 ottobre, sabato 11 ottobre. A disposizione nello sportello, funzionari ed amministratori per aiutare i cittadini nella compilazione dei modelli e nel fare i calcoli per la Tasi.
Per i cittadini c’è però anche un’alternativa interessante allo sportello amico, si tratta del Programma Calcolo Tasi attivato direttamente sul sito del comune di Bibbiena www.comunedibibbiena.gov.it/ (percorso da seguire: tributi>tasi>calcolotasi). Si tratta di un programma di calcolo della Tasi che consente al contribuente di compilare e stampare con facilità il modello di pagamento F24.
L’amministrazione ricorda che il servizio è a disposizione dei proprietari dell’abitazione principale e relative pertinenze e che Tasi è acronimo di Tassa sui Servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014, destinata al finanziamento dei principali servizi comunali, come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione pubblica.
L’assessore competente Filippo Vagnoli commenta: “Questi servizi gratuiti sono stati attivati a favore di tutti i cittadini per aiutare a conciliare meglio i tempi di vita e ad ottimizzare il tempo un bene sempre più prezioso. Funzionari e amministratori al servizio delle persone in due possibili alternative: venendo direttamente in comune oppure standosene comodamente a casa e sul proprio computer. Lo sportello amico, tra le altre cose, è stato progetto proposto in campagna elettorale che adesso diventa realtà”.
Il comune di Bibbiena ha la pressione tra le più basse della provincia di Arezzo. Le nuove aliquote infatti, sono vantaggiose per i negozi i quali non dovranno pagare la Tasi, e un aliquota Imu che rimane invariata; per i capannoni industriali l’IMU rimane invariata, mentre verrà applicata la tasi allo 0.14 % poichè completamente deducibile. Inoltre particolare attenzione viene posta a riguardo delle abitazioni non utilizzate dal proprietario ma concesse in comodato gratuito a genitore o figlio ( ai parenti in linea retta), alle quali verrà applicata l’aliquota IMU allo 0.5% , contro lo 0.9% delle abitazioni diverse dalla principale. In particolare, negozi ed alberghi sono esentati dal pagamento della TASI.

Ultimi articoli