Dopo che il Partito Democratico, lo scorso gennaio, ha affidato all’attuale vice sindaco del comune di Chiusi della Verna, Giampaolo Tellini, di formare la lista con la quale si presenta come candidato sindaco alla prossima tornata elettorale, ieri ha presentato pubblicamente il gruppo. Alla presenza del segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini, alla senatrice Donella Mattesini, e dell’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, Tellini ha ufficializzato la sua squadra.
Oltre naturalmente al candidato sindaco, della lista “Chiusi della Verna” ne fanno parte: Paolo Ammannati e Federica Falleri, entrambi di Chiusi della Verna, ed a questi si aggiungono Tommaso Lumachi e Giorgio Giorgi; Sirio Farini della Valle Santa, mentre dal Corsalone Luigina Pierazzuoli, Claudia Lusini e Gabriele Bartolini , che verranno affiancati anche da Gianfranco Dei e Silvia Biondini.
Si tratta nella maggior parte dei casi di persone che non hanno avuto precedenti esperienze politiche, infatti ad eccezione di Tellini, come vice sindaco, Farini come assessore e Falleri come capogruppo della maggioranza nell’attuale amministrazione, gli altri inizieranno, in caso di elezione, un percorso completamente nuovo nel quale metteranno in campo tutte le loro competenze.
La lista “Chiusi della Verna” si pone al giudizio degli elettori con la profonda consapevolezza che occorre interpretare in modo autentico “La Politica al servizio del cittadino”, per superare la crisi insieme un passo alla volta. Per questo la campagna elettorale comincia proprio da incontri con la cittadinanza con un gazebo itinerante che percorrerà tutto il territorio comunale.
Infine Tellini ribadisce i punti su cui si incentrerà il programma “Turismo, sociale, scuola, cultura, attività produttive e territorio, sport ed associazionismo”.
Quindi concludono “Uniti dal motto MISSIONE DOMANI e con la profonda consapevolezza dell’unità amministrativa del territorio comunale, intendiamo comunque porre attenzione alle specifiche esigenze e peculiarità delle varie zone di cui il comune di Chiusi è composto, distribuendo equamente le risorse disponibili a seconda delle esigenze e i bisogni. Intendiamo infine porre l’attenzione, come fatto negli ultimi anni, sul reperimento di risorse finanziare messe a disposizione da enti sovra comunali, statali ed europei. Il nostro programma è costituito da proposte concrete e realizzabili, in base alle esigenze”.