Puntuale all’appuntamento, alla sua scadenza di Giugno, il Premio scientifico-letterario Casentino torna con le sue sempre stimolanti proposte. E torna ulteriormente rinnovato come fattivo testimone di una realtà culturale ormai tra le più evidenziabili (anche per la caratteristica relativa alla valorizzazione di giovani talenti e per l’attento vaglio delle opere edite ed inedite); si riaffermano così, ancora una volta, i valori che nel tempo hanno sempre difeso e rafforzato l’ormai storica radice del Premio, giunto ormai alla sua 41° edizione.Infatti, fondato in epoca pre-bellica da C. E. Gadda, C. Coccioli e N. Lisi, dopo l’interruzione della guerra fu fatto rivivere da Silvio Miano (al cui nome è legata la sezione umanistica) unitamente a Vittorio Vettori, che già all’età di vent’anni era stato segretario del Premio. Il Premio, tra i più antichi e significativi organizzati su scala nazionale, affida la Presidenza delle sezioni poesia, narrativa, economia, giornalismo e imprenditoria, rispettivamente a Silvio Ramat, Giancarlo Quiriconi, Giorgio Calcagnini e Ivana Ciabatti, Presidente del Premio Paolo Brunetti, e ad una competente, integerrima giuria che alla fine del suo lavoro di selezione, individua coloro la cui voce è parsa di più vasto significato e risonanza. In anni recenti, il Premio è stato arricchito con la sezione scientifica “Francesco Redi” (Economia, Ricerca, Medicina, Giornalismo) proprio per iniziativa del compianto Giuseppe Frunzi, che a lungo è stato Presidente del Centro Culturale ‘Fonte Aretusa’ e promotore della manifestazione oggi riconosciuta a livello internazionale.

Il Premio Casentino rende inoltre omaggio tutti gli anni ad eminenti personalità della nostra cultura, assegnando i Premi d’Onore Casentino per la Letteratura, il Giornalismo, l’Economia, la Medicina e l’Imprenditoria.
Quest’anno, la cerimonia di premiazione, nell’ormai tradizionale e prestigiosa cornice dell’Abbazia di S. Fedele a Poppi (Ar), si svolgerà domenica 12, con inizio alle ore 9.00 con la Santa Messa celebrata da Padre Ciro Benedettini seguita dalla consegna dei premi a illustri personalità del mondo economico, scientifico e letterario.

L’elenco dei premiati è vasto e indicativo; per la sez. scientifica “Francesco Redi” i Premi d’onore Casentino sono stati assegnati a:

Pier Carlo Padoan, per l’Economia; il Ministro a causa di sopraggiunti impegni istituzionali non potrà intervenire e ritirerà il Premio il Prefetto di Arezzo Dott.ssa Alessandra Guidi;
Marco Travaglio, per il Giornalismo;
Mario Moretti Polegato, per l’Imprenditoria;

Francesco Prati, per la Medicina; Giammarco Puntelli, per la Critica d’Arte; Nicoletta Spagnoli, per l’Imprenditoria; Veniero Scarselli, per la Letteratura; e consistono nella consegna di un’opera di uno dei Maestri dell’arte contemporanea che da molti anni accompagnano e sostengono la manifestazione: Vitaliano Angelini, Gianni Bigoni, Sergio Bizzarri, Mauro Capitani, Alessandro Nastasio, Nino Pieri, Franco Salituro.

per la sez. umanistica “Giuseppe Frunzi” opere edite: Christiana Ruggeri, vincitrice con il volume “Dall’inferno si ritorna” del Primo Premio per la Narrativa / Saggistica edita Gian Citton, vincitore con il volume “La provincia dei cani” del Primo Premio per la Poesia edita;

 Altri premi per l’edito saranno consegnati a: Giuseppe Collot (2° Premio per la Narrativa / Saggistica), Angelo Bruscino (3° Premio per la Narrativa / Saggistica), Pasquale di Palmo (2° Premio per la Poesia), Cinzia Demi (3° Premio per la Poesia);

per la sez. umanistica “Silvio Miano” opere inedite:
Antonio Colandrea, vincitore del Primo Premio per la Poesia inedita;
Nadia Pasquale, vincitrice del Primo Premio per la Narrativa inedita;
Rosa Cirone, vincitrice del Primo Premio per la Saggistica inedita;
Peter Carlo Kugler, vincitore del Primo Premio per la Poesia Singola;
Mario De Fanis, vincitore del Primo Premio per la Sezione Narrativa per ragazzi;

Altri premi per l’inedito saranno consegnati a: Cinzia Della Ciana (2° Premio per la Poesia), Patrizia Puccioni Benedetti (3° Premio per la Poesia), Franca Canapini (2° Premio per la Narrativa) Andrea Giuseppe Graziano (3° Premio per la Narrativa), Filippo Inferrera (2° Premio per la Saggistica), Michele Marchesiello (3° Premio per la Saggistica), Anna Bani (2° Premio per la Poesia Singola), Lorino Trimarchi (3° Premio per la Sezione Poesia Singola), Carla Baroni (2° Premio per la Sezione Narrativa per ragazzi), Sergio Maffucci (3° Premio per la Sezione Narrativa per ragazzi).

Saranno assegnati inoltre alcuni Premi Speciali della Giuria per le varie sezioni a:
Nicola Baronti, Filippo Inferrera, Massimo Avuri, Alberto Gulisano, Armido Malvolti, Paolo Vettori.